News

Peter Dundas da Cavalli

Martina D'Amelio
19 marzo 2015

peter_dundas

Peter Dundas è il nuovo direttore creativo di Roberto Cavalli: un “ritorno a casa” per lo stilista, che debutterà in passerella a settembre 2015 con la collezione primavera-estate 2016, ma aveva già collaborato in passato con la maison.

I rumors scommettevano sul designer norvegese già dal momento della rassegnazione delle dimissioni alla direzione artistica di Pucci, avvenuta dopo sette anni. Ora per Dundas è tempo di tornare all’ufficio stile che lo ha visto collaborare tra il 2002 e il 2005 a stretto contatto con Eva e Roberto Cavalli: “Questo ha davvero il sapore di un ritorno a casa per me. È un onore ricevere l’incarico di continuare nell’evoluzione del mondo Roberto Cavalli e sono incredibilmente eccitato dalle potenzialità di questo marchio. Non vedo l’ora di cominciare, ha dichiarato.

Mai scelta fu più azzeccata: sono tante le caratteristiche che accomunano la maison fiorentina e il designer nato a Oslo nel 1969, a partire dalla vicinanza al mondo glamour delle celebrities, per continuare con una moda lontana dall’essenzialità, giocata piuttosto su colori e stampe spregiudicate. È il caso di ricordare che Dundas ha iniziato la sua carriera come costumista teatrale, per poi diventare assistente di Jean Paul Gaultier e approdare da Christian Lacroix ed Emanuel Ungaro, prima del prestigioso incarico da Pucci. Ora lo stilista avrà la responsabilità creativa delle linee RTW Donna, Uomo e Accessori e delle Licenze e sarà direttamente coinvolto nelle strategie di comunicazione e di marketing della Roberto Cavalli Spa, da poco nell’orbita del fondo Clessidra: un impegno globale volto al riposizionamento del marchio, fondato a Firenze nei primi anni Settanta.


Potrebbe interessarti anche