Lifestyle 2

Pianoprimo 250 mq di belle cose nella ex sede della Osram

staff
7 febbraio 2012


Pianoprimo nasce dall’incontro tra tre professionisti presenti da anni sulla scena del design milanese: Alessandra Mauri, Fabio Cocchi, Luigi Rotta.
Le strade di Caracalla e di Dovetusai, società da loro fondate, si erano spesso incrociate in passato.
Il desiderio di condividere idee e passioni per il design li ha portati a realizzare un nuovo progetto: Pianoprimo vuole essere uno spazio espositivo ed un luogo d’incontro per gli appassionati delle cose belle e ben fatte.
La sede si sviluppa su 250 metri quadrati suddivisi in due spazi luminosi al primo piano di un’elegante palazzina dei primi del ‘900, ex uffici direzionali della Osram, in un quartiere pieno di sorprese e promettenti sinergie.
La collezione di oggetti e complementi d’arredo, distribuita in Italia e all’estero e venduta in sede anche al pubblico, si compone in parte di prodotti disegnati autonomamente ed, in parte, di proposte di ricerca e di design internazionale.
Pianoprimo mette a disposizione il proprio spazio e le proprie idee per organizzare incontri, mostre ed eventi, augurandosi di poter diventare un punto di riferimento per chi ama la bellezza e l’estetica del design.
Un po’ di storia…
Alessandra Mauri ha fondato Caracalla nel 1987, punto di riferimento nel settore dell’arredo contemporaneo e creativo del bagno.
Fabio Cocchi e Luigi Rotta hanno fondato Dovetusai nel 1992, showroom di oggetti di design che ha venduto le proprie collezioni (composte in parte da prodotti disegnati autonomamente ed in parte da collezioni di giovani designer internazionali – Droog Design, Tse Tse – e nomi prestigiosi – John Pawson, Gaetano Pesce e Isamu Noguchi) ai piu’ prestigiosi negozi nel mondo (tra cui il Moma di NY, Christian Dior, De Padova.
Attualmente, il pensiero di Alessandra, Fabio e Luigi é quello di poter comunicare e condividere la creatività e la passione per le cose belle in una sede elegante, contemporanea e luminosa: Pianoprimo.

www.pianoprimo.it

 

Barbara Micheletto Spadini


Potrebbe interessarti anche