Advertisement
Leggere insieme

Piccole pesti, storia di fantasmi e pupazzetti

Marina Petruzio
8 dicembre 2014

Cover_piccole pesti

L’editoria per l’infanzia riscopre i monelli in tutta la loro spontaneità di bambini veri e dopo Nina, che con le sue maniere di piccola persona cena, gradita ospite, dalla Regina d’Inghilterra, ecco le Piccole Pesti di Manuela Olten per EDT Giralangolo a raccontarci come si è quando la bicicletta comincia a portarti un po’ più lontano dagli adulti, da solo, in quel l’età dove denti nuovi e spazi vuoti marcano il cambiamento di fisionomia e non solo.
In quell’età di presa di coscienza del proprio essere maschio, le femmine sono assolutamente da evitare, mai mondi vorrebbero essere più distanti e distinti sono atteggiamenti, giochi, punti di vista! Le femmine semmai godono di posti d’onore in scherzi e celie.
Sino a che un “ma” non cambia i giochi.

Così i due protagonisti di quest’albo si accingono a gustarsi la loro serata maschia nel consueto rito del “Vieni a dormire da me stasera?“, per allungare quel momento di amicizia appena scoperta, quell’autonomia nel poter decidere che non solo ti fermi da me, ma entri nel mio mondo e ridiamo come pazzi, ci addormentiamo anche tardi che è come poter sfidare la forza di gravità.
Ed ovviamente ormai già sotto le coperte in letti di fantasmi e stelle, dove il rosa sta come l’aglio per il vampiro, si comincia a chiacchierare…di femmine, ovviamente.
Che sono noiose, uh! sì delle lagne! E che non fanno altro che pettinare le bambole e cambiarle, svestirle e vestirle, e mentre i maschi chiacchierano non si sa come l’eccitazione sale, i letti si disfano, i toni si fanno allegramente accesi, l’amicizia viaggia a livelli altissimi nella scoperta di condividere lo stesso orrore per le femmine e quel togli e metti, togli e metti, dei vestiti delle bambole un mantra al pepe, che prima porta a saltare sul letto e poi all’apice delle sonore risate ad alzarsi ed abbassarsi braghe del pigiama e mutande – perché diciamocelo il sedere fa proprio ridere che ci sia o meno un pubblico a cui mostrarlo, trasgressione a palla!
E poi tutti quei pupazzetti coi quali vanno a letto, ma sì! Son delle fifone che di sicuro han paura dei fantasmi e se la fanno sotto, anzi no, nella camicia da notte…rosa.
E mentre i toni si placano, il maschio si è sfogato, torna sotto il piumone, medita e l’incertezza sale: ma i fantasmi esistono? Risposte farfugliate, coperte al mento, fifa e pipì in agguato… pupazzetto?

Senza titolo

Piccole pesti aggiunge un titolo alla collana Sottosopra di Giralangolo, diretta da Irene Biemmi, libri per bambine e bambini che propongono storie sull’intercambiabilità dei ruoli. Ma soprattutto aggiunge due come loro alle librerie delle nostre case…impossibile non riconoscerli leggendolo.
Un albo tenero, sincero e divertente.

Marina Petruzio

Piccole pesti
di e illustrato da Manuela Olten
Ed.: EDT Giralangolo
www.giralangolo.it
Collana: Sottosopra
Euro: 12,00.-
Età di lettura: per tutti!


Potrebbe interessarti anche