Arte

Piero della Francesca a Palazzo Marino per augurarci un felice Natale

Elisa Monetti
24 dicembre 2016

dc9e231f652301f80ea8e901bd9ec18a_xl

Puntuale come il panettone, i tortellini in brodo e la sciarpa che pizzica da far spavento ma è fatta con amore dalla nonna, arriva l’appuntamento natalizio con l’arte di Palazzo Marino a Milano. Iniziativa dal vastissimo successo, quest’anno vedrà il testimone passare dal barocco dell’Adorazione dei pastori di Rubens alla rinascimentale Madonna della misericordia di Piero della Francesca, che resterà visitabile fino all’8 gennaio 2017.

L’opera è la parte centrale di un polittico commissionato nel 1445 dalla Confraternita della Misericordia. Il capolavoro ha avuto una lunghissima genesi, più di 15 anni, nonostante una clausola della committenza che richiedeva il lavoro finito entro tre anni, ma si consegna alla storia come la prima opera documentata a noi pervenuta di Piero della Francesca.

Sul classico fondo oro si staglia una madonna che, a modo delle donne medioevali, allarga il suo mantello per proteggere gli otto fedeli davanti a lei inginocchiati a semicerchio, tra cui pare figuri lo stesso artista, con uno spazio nel mezzo lasciato per la devozione dell’osservatore.

polittico

Il capolavoro arriva in prestito a Milano preziosissimo frutto di una felice collaborazione tra il capoluogo lombardo e Sansepolcro, città natale dell’artista, che ne conserva molte opere in Pinacoteca. “Un altro episodio, dopo la collaborazione con Fermo dello scorso anno, per affermare l’importanza della collaborazione tra i territori italiani per valorizzare il nostro inestimabile patrimonio artistico”, afferma in merito il sindaco Sala.

Milano, dal canto suo, non resta muta davanti a questa iniziativa, anzi risponde con tre autorevolissime voci. Prima tra tutti la Pinacoteca di Brera, che espone, parallelamente alla Madonna della Misericordia, un altro capolavoro di Piero della Francesca, La Sacra Conversione che, al pari della pala d’altare, esalta la raffinatezza del pennello e il gusto geometrico dell’artista toscano. Abbiamo poi il Museo Poldi Pezzoli che dedicherà una speciale attenzione al San Nicola da Tolentino, parte del polittico Agostiniano realizzato a Sansepolcro. Infine Gallerie d’Italia che, collegandosi allo splendore rinascimentale esposto a Palazzo Marino, propone un salto in avanti, verso il vedutismo veneziano, con una mostra squisitamente italiana titolata Belotto e Canaletto. Lo splendore della luce.

Un Natale ricco di iniziative che ci permette di raccoglierci tutti attorno al tema della misericordia, estremamente attuale, sia in vista della visita del Papa prevista per marzo, sia, perché no, per la vita di tutti i giorni: perché meditare su un tema così profondo può sempre aiutare a recuperare le fila dei propri valori di esseri umani con la speranza che reggano tutto l’anno, non solo a Natale.

 

Madonna della Misericordia
6 dicembre 2016 – 8 gennaio 2017
Palazzo Marino, Sala Alessi, Piazza della Scala 2, Milano
Orari: lunedì – domenica 9.30-20.00; giovedì 9.30 – 22.30


Potrebbe interessarti anche