Children's

Pitti Bimbo 73: piccoli modelli in passerella

staff
26 giugno 2011

La moda bimbo scende in passerella e lo fa in una location d’eccezione.
La mini fashion week, appena conclusa, è stata infatti presentata durante la 73esima edizione del Pitti Bimbo, tenutasi dal 23 al 25 giugno 2011 a Firenze. Nella suggestiva Fortezza da Basso hanno sfilato i più piccoli, indossando i capi creati per la prossima primavera/estate 2012 dai più prestigiosi marchi del childrenswear internazionale. Anche le mini-sfilate, esattamente come quelle dedicate agli adulti, sembrano anticipare i nuovi trend.  Dalle passerelle il colore prediletto per la prossima stagione sembra essere il bianco: all’insegna del candore inizia proprio la sfilata di ambientazione cinematografica del brand Simonetta, per poi declinarsi sulle tonalità del blu, del rosa e infine sfociare in un tripudio di righe colorate, pois e fiori. La cura dei dettagli è altissima: roselline e fiocchi spuntano dai baveri delle giacchine bon ton, mentre gli abitini sono arricchiti da piccoli ricami e stampe floreali. Impossibile non notare poi gli accessori, come le scarpine stringate e le ballerine con punte interamente ricoperte di Swarovski, i foulard che spuntano dalle tasche posteriori dei raffinati jeans e i cerchietti con maxi fiocchi in gros grain. Non mancano, come in ogni fashion-show che si rispetti, gli special guests: la moglie e la figlia del sindaco di Firenze Matteo Renzi.
Miss Blumarine invece porta sul catwalk le piccole aristocratiche. Hanno sfilato infatti indossando le creazioni di Anna Molinari le contessine Isabella Balduino, Assia Barbolani di Montauto, Bianca Pannocchieschi d’Elci e la principessina Grace von Bismarck, in uno scenario simile a un bosco incantato. Sono gli abiti a trasformare l’atmosfera da favola in un giocoso garden party: il simbolo del marchio, la rosa, appare stampata sulle t-shirt e ricamata sugli abitini in organza, mussola e piquet; adorna inoltre divertenti cappellini e romantici cerchietti. Gli Swarovski impreziosiscono i bottoni delle camicine e rendono elegante anche la più semplice t-shirt. I colori ricorrenti sono il blu, ma soprattutto il fucsia e il rosa, acquarellati in alcuni capi con punte di verde e bianco. Proprio quest’ultimo colore diventa protagonista nella limited edition dedicata alle occasioni speciali, abbinato con giacche e maglie in fettuccia, color argento.
Anche le girls del marchio piemontese Elsy volteggiano come farfalle sulla passerella, indossando capi versatili e comodi, adatti alla quotidianità. Le camicine in voile della linea “Denim Chic”, sui toni dell’azzurro e dell’indaco, sono ampie e scivolano sui jeans; la presentazione giocosa valorizza gli abitini colorati, mentre il bianco si declina nei toni del crema/panna nella linea “Romantic Grunge”. I candidi abiti da cerimonia sono impreziositi da nastri e decori geometrici in sangallo blu e beige.
Il marchio Fendi ha voluto invece sottolineare l’esclusività della sua collezione scegliendo come location per la sua raffinata passerella il Tepidarium del Roster, una grande serra ottocentesca che sorge all’interno del giardino dell’orticoltura di Firenze. Le bambine secondo Fendi indossano pantaloni capri e magliettine a righe o abitini colorati dalla linea a trapezio, e foulard griffati fra i capelli; i bambini polo in jersey e bermuda, ma anche sofisticati blazer in lino, da abbinare a leggere sciarpe griffate. Prevalgono i colori coloniali, ma non mancano toni più vivaci come il corallo, il turchese e, su tutti, il verde smeraldo. Il logo FF è onnipresente, compare sulle mini-tracolle e persino come decorazione intorno alle chiusure a zip degli abitini, così come il logo che marchia la collezione, una chiave di violino: il risultato non è comunque fastidioso, ma rimane semplice e casual-chic.
Ispirazione decisamente diversa, di stampo glam-rock, per la passerella di Silvian Heach: le ragazzine prediligono i leggings e jeans ultra slim; per i maschietti camicie button down e bermuda in una coloratissima fantasia check. Le t-shirt sono protagoniste, decorate con grafiche ribelli che ricordano il mondo dei tattoo e del fumetto. Un look assolutamente casual emerge dalle sfilate di Woolrich, che fa scendere in passerella mini giocatori di baseball, mentre Calvin Klein punta a uno stile prettamente sportivo per i ragazzi, bon ton per le ragazze. Onnipresente è il denim, non solo nei jeans ma anche nelle camicie e nelle giacche. Hanno inoltre sfilato in occasione di Pitti Bimbo 73 anche marchi come Fracomina mini, C. P. company e Blauer Junior, Sarabanda, Monnalisa, Keyart spa, Guess kids, Miss Grant e Grant Garcon, Il Gufo e una speciale selezione di marchi spagnoli.

Martina D’Amelio


Potrebbe interessarti anche