Fashion

Pitti Bimbo 73: stili e tendenze adulte

staff
3 luglio 2011


Ancora una volta la galleria di Pitti Bimbo, aperta dal 23 al 25 giugno 2011, ha messo in mostra i suoi pezzi migliori, confermandosi l’unico salone internazionale in grado di fornire una rappresentazione completa del childrenswear e delle nuove tendenze per i più piccoli.
La nuova tendenza scaturita da questa 73esima edizione per la primavera-estate 2012 sembra essere l’evidente somiglianza dei capi pensati per i bambini con i capi indirizzati ai più grandi. I nomi importanti della moda sembrano sempre più interessati a creare per l’armadio dei più piccoli abiti che riprendano le linee dedicate agli adulti.
Tra questi Missoni, che per la prima volta espone a Firenze i propri outfit pensati per le bambine. I pattern a onde e a zig zag, tipici della maison, compaiono infatti su abitini, top e leggings in maglia con accostamenti colorati e vivaci. Non mancano gli accessori che ci fanno dimenticare il mondo dei grandi: foulards, fasce per capelli, cerchietti con fiocco in tinta e piccole tracolle per un look romantico e ricercato.
Anche Roberto Cavalli per la primavera-estate 2012 per i suoi Angels and Devils riversa sugli abiti della linea junior le stampe che caratterizzano la collezione per adulti: l’inconfondibile maculato si declina nei toni del grigio perla sugli abiti piú eleganti in chiffon di seta e mussola di cotone per le bambine. Non mancano però una fantasia floreale e una stampa woodstock per le bluse e gli shorts da indossare nel tempo libero. Per i maschietti, spiccano i divertenti jeans cosparsi di schizzi di colore, mentre le stampe sulle t-shirt ci rimandano alle atmosfere californiane.
Lo storico marchio Gucci ripropone la tuta in jersey di seta tante volte vista addosso al suo Creative Director Frida Giannini in versione mini per le più piccole; e il simbolo Brit heart che imperversa sulle magliette, sulle polo e sugli accessori nasconde in un romantico cuore il marchio GG. I capispalla in pelle riprendono quelli della collezione per adulti, così come le svariate calzature, a partire dai mocassini corredati di morsetto per i maschietti più chic. Il simpatico Gucci bird, caratteristico della collezione junior, contribuisce a rendere divertenti i capi e gli accessori, come le borse a mano griffate che strizzano l’occhio a quelle delle mamme.
Anche la nuovissima linea Young Versace, presentata nella location di Palazzo Corsini sul Lungarno, trasformata per l’occasione in un bosco incantato, non ha deluso le aspettative e ha ricalcato da vicino i lussuosi abiti della maison: la greca compare sulle camicie e i blazer della linea bambino, mentre sui jeans per le bambine si staglia la medusa in Swarovski, che appare anche su cinture e foulards. Qui sono i colori brillanti a rendere tutto più giocoso e a portata di bimbo, come il fucsia, il giallo, il verde chiaro e il blu elettrico.
E se John Galliano non resiste a cospargere con la stampa Gazette gli abitini della sua linea kids, sebbene declinata nei toni più divertenti del rosso e del blu, Paul Smith sceglie invece la versione in-stand del Pitti Bimbo per lanciare una collezione di calzature per i più piccoli ispirata alle linee adulto: protagoniste sono le sneakers, da abbinare a coloratissime t-shirt e camicie romantiche per le bambine, e d’ispirazione rock’n’roll per i maschietti, sulle quali svettano grosse chitarre elettriche.
L’anima rock sembra andare di moda nel mondo dell’abbigliamento junior: anche il tedesco Philipp Plein ha lanciato nel rinomato salone la sua collezione Petite per la prossima stagione, che si basa su capi estremamente versatili. Teschi, farfalle e fiori spuntano sulle polo e sulle t-shirt, ma anche sui cardigan e sui leggings, impreziositi da ricami, perle e Swarovski.
E un dolce orsacchiotto di peluche che, brandendo una pistola, compare sui capi, sembra ricordarci quanto la moda bambino stia diventando sempre più adulta.

 

Martina D’Amelio


Potrebbe interessarti anche