Children's

Pitti Bimbo 84: 10 anticipazioni della prossima edizione

Martina D'Amelio
4 dicembre 2016

copertina-pitti-bimbo-84

Tutto è pronto per il ritorno del salone internazionale della moda bambino: Pitti Immagine Bimbo 84, in scena dal 19 al 21 gennaio 2017 alla Fortezza da Basso di Firenze, è stato appena presentato a Milano. Scopri in 10 anticipazioni tutto quello c’è da sapere sulla prossima edizione dedicata alle collezioni autunno-inverno 2017/2018!

  1. Pitti Dance Off – “Dimmi come balli e ti dirò come ti vesti”: a Pitti Bimbo 84, neanche a dirlo, protagonista sarà la danza, e in particolare la street dance. Armatevi di finger tut, #pittisign e passi virali, sempre al ritmo di Oliviero Baldini (il tema sarà lo stesso anche per tutti gli altri saloni invernali di Pitti Immagine).
  1. I numeri – Le collezioni attese sono 503, di cui 280 provenienti dall’estero (il 53% del totale): in aumento, considerato che all’ultima edizione invernale erano 437. Saranno 135 invece i nomi nuovi e i rientri. La superficie espositiva di 47.000 metri quadrati ospiterà questa volta ben 10 sezioni: Pitti Bimbo (dedicato ai grandi classici), Sport Generation (sempre più all’insegna dell’activewear), SuperStreet (soprattutto per i teen), EcoEthic (che cresce in ampiezza), Apartment, KidzFIZZ, Fun Glasses, Fashion at Work, The Nest e Fancy Room (i nuovi arrivati). All’ultima edizione invernale sono stati 10.000 i visitatori complessivi e oltre 6.900 i compratori che hanno presenziato. Pitti Immagine aumenta gliinvestimenti sul suo programma di incoming di top buyer grazie anche al contributo di MiSE e Agenzia ICE: per questa edizione il focus è sul mercato russo, sull’Asia, sugli Stati Unitie sull’Europa, con una particolare attenzione ai kids shop online.1-fancy-room-pitti-bimbo84
  1. I nuovi progetti espositivi – Due spazi totalmente inediti accoglieranno i visitatori in un viaggio all’interno del lifestyle: The Nest (nel Padiglione Centrale), il progetto che seleziona e presenta marchi di nicchia ad alto contenuto creativo, e Fancy Room, che propone accessori e oggetti speciali di design e tecnologia a misura di bimbo. Nel primo troverete brand come Cute Cute, Enfance Paris, Fior di Coccole, Lapin & me, Legami e My Nametags, oltre a Fun Glasses, lo spazio realizzato in collaborazione con MIDO dedicato agli occhiali per bambini. Il secondo invece punta alla ricerca creativa: situato al piano inferiore del Padiglione Centrale, ingloba piccoli brand “in erba”, selezionati in collaborazione con lo store/concept lab berlinese little popup (tra i nomi: Atelier Choux Paris, Cherry Girls Talk to Boys, Free Sisters, Where is Marlo).
  1. Le sfilate – Fondamentali per i compratori e per la stampa internazionale, i fashion show singoli diminuiscono sempre di più a Pitti Bimbo, che per ora vedono protagonisti in Fortezza Fun & Fun, Yclù e il gruppo di aziende spagnole capitanate da Children’s Fashion From Spain. In città invece la sera di giovedì 19 gennaio alla Stazione Leopolda andrà in scena Monnalisa. D’altro lato, crescono i defilè collettivi dedicati alle collezioni luxury di Apartment e alla ricerca di KidzFIZZ, che approdano direttamente nella sala del Rondino: tra i nomi che sfileranno proprio come in un vero atelier ci saranno Caramel Baby & Child, Hucklebones, Joshua Sanders, Lamantine Paris & Milan, Leoca Paris, Minna Parikka, Pèro, Stella Jean, The Grey Rabbit e The Small Gatsby; oltre che in passerella, agli Archivi e nel Padiglione Medici andrà in scena il concept lab di KidzFIZZ con Caramel Au Sucre, Cataleya, Little Indians, Oscar et Valentine, PopUpShop, Sonatina, Vivetta, Wolf&Rita e tanti altri.

2-pitti-bimbo-83-sfilate

  1. Pitti Bimbo Editorials – Lo spazio dedicato agli oggetti curiosi e creativi si rinnova dopo il successo della scorsa edizione con due nuovi temi: Pet Family, pensato per gli altri cuccioli di casa, e Mini Traveller, che presenta accessori divertenti per viaggiare.
  1. I debutti – Tra i nuovi arrivi del salone si annoverano Stefano Ricci Junior Collection, nuovo capitolo nella storia del brand fiorentino made in Italy; Elisabetta Franchi con “Elisabetta Franchi La mia Bambina”, la prima collezione del brand per le più piccole in stile mini-me; Manuel Ritz, che sceglie Pitti Bimbo come piattaforma per il debutto esclusivo della sua collezione for kids, e il veterano del salone Monnalisa che presenta in anteprima il nuovo concept Monnalisa Living by Savio Firmino, una speciale collezione di complementi d’arredo realizzata in co-branding con la celebre azienda fiorentina.
  1. I rientri – Tra i ritorni al salone spicca lo streetsyle di John Richmond Jr, seguito dallo sportswear di Blauer; anche Bensimon, storica azienda francese, torna a Pitti Bimbo per riaffermare il suo french style con uno spazio speciale al Padiglione delle Ghiaia, mentre tra gli altri stranieri che ritornano a Firenze ci sono Bellerose e Yves Salomon Enfant. Rientro atteso anche per il marchio made in Italy Nina D.3-chiara-maci-pitti-bimbo
  2. Gli eventi – Tra gli appuntamenti più attesi in Fortezza c’è quello organizzato dal brand olandese Vingino, che organizza una speciale presentazione-evento alla Sala della Volta con live show, performance musicali e una micro sfilata giovedì 19 gennaio. Sempre in Fortezza ci sarà il cocktail dedicato alla nuova collezione Petit Bateau e la golosa iniziativa Bar tapas organizzata dal brand spagnolo Boboli. E poi due importanti eventi charity: la conferenza-talk dedicata da Jeckerson Junior alla lotta al bullismo, che vedrà la creazione di una limited edition a sostegno di una onlus, e l’evento benefico firmato iDO in collaborazione con la Lega del Filo d’Oro, da oltre 50 anni al fianco delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali. La linea Kartell Kids invece sarà di nuovo protagonista con una speciale installazione insieme alla foodblogger Chiara Maci nell’ambito di #casamaciloveskartell.
  1. I progetti di Enriquez – Lo stilista Alessandro Enriquez con Pitti Immagine firma due progetti, Kid’s Evolution e Fashion Comics. Nel primo, una selezione di designer che fanno ricerca nella moda (per grandi) si cimentano in una capsule per piccoli. Lo stesso designer firma come di consueto anche Fashion Comics, che quest’anno ha per protagonista la mitica Pantera Rosa. Ogni marchio realizzerà un look con tanto di Pink Panther, soggetto di un mini outfit in special edition. Parte del ricavato della vendita verrà devoluto ad Oxfam.

4-extraordinary-library-pitti-bimbo

  1. The extraordinary library – L’evento speciale dedicato agli editori per bambini sarà organizzato ancora una volta in collaborazione con Bologna Children’s Book Fair, con cui Pitti Bimbo ha avviato un concorso annuale. “The Extraordinary Library” è una libreria particolare e rappresenta un’occasione unica per i buyer: al Padiglione Medici sarà protagonista una selezione di piccole case editrici d’eccellenza provenienti da tutto il mondo, con circa 100 libri per ragazzi.

Potrebbe interessarti anche