Children's

Pitti Bimbo 85: 10 cose da sapere sulla prossima edizione

Martina D'Amelio
11 giugno 2017

Il salone internazionale della moda bambino ritorna a Firenze: Pitti Bimbo 85 va in scena dal 22 al 24 giugno 2017 alla Fortezza da Basso. Ecco in 10 punti tutto quello che c’è da sapere sulla prossima edizione della fiera kids più amata, questa volta dedicata alle collezioni primavera-estate 2018.

  1. Boom, Pitti Blooms – Fiori. In tutte le loro forme e colori. Pronti a sbocciare come nuove idee creative, sotto forma di bouquet volanti, sculture enormi e gonfiabili a misura di bimbo. Il tema di tutti i saloni estivi di Pitti Immagine a cura del lifestyler Sergio Colantuoni è più kids friendly che mai e gioca con l’immaginario fantastico dei piccoli.
  2. I numeri – A Pitti Bimbo 85 sono attese circa 538 collezioni (498 nella precedente edizione estiva), delle quali 322 proverranno dall’estero. Con un totale di poco più di 10.000 visitatori all’ultimo appuntamento della stagione calda, il salone del childrenswear si prepara quest’anno ad accogliere 139 marchi tra nomi nuovi e rientri in una superficie di 47mila metri quadrati. La fiera si divide in 9 sezioni: i grandi classici di Pitti Bimbo, l’activewear di Sport Generation (che cavalca la tendenza, in continua espansione), la moda urban di SuperStreet, i marchi green di EcoEthic, le collezioni luxury atelier di Apartment, la ricerca di KidzFIZZ, oltre ai brand indipendenti di The Nest e al lifestyle contemporaneo di Fancy Room (i due nuovi arrivati all’ultima edizione invernale). Pitti Bimbo Editorials si conferma punto fermo di quest’anno con gli oggetti e accessori speciali a tema “Food Flair” e “Happy Camp”, mentre cresce sempre più l’importanza del mondo delle calzature per bambini all’interno del Salone.

  1. I buyer. Oltre 5.600 compratori (di cui 2.400 esteri) sono arrivati in Fortezza all’ultima edizione estiva e il salone si prepara ad accoglierne un numero maggiore. Il merito è ancora una volta di MiSE e Agenzia ICE, che potenziano gliinvestimenti sul programma di incoming top buyer. Il focus per quest’edizione? Sempre il mercato russo che dopo stagioni in calo ritorna in positivo, seguito a ruota dall’Asia (Hong Kong, Cina e Corea del Sud), dagli Stati Uniti e dall’Europa (Francia, Germania, Spagna, Belgio, Regno Unito e Scandinavia). Particolare attenzione è dedicata agli shop online come Children Salon, Smallable e LuisaViaRoma.
  2. Le sfilate – La fashion week in versione mini di Pitti Bimbo 85 vede in scena nella Sala della Ronda della Fortezza Children’s Fashion from Spain, Fun & Fun +Ver (22 giugno) e I Pinco Pallino + Little Star (23 giugno: il marchio italiano è stato di recente acquisito dal gruppo cinese Little Star Brands). La consueta sfilata-evento firmata Monnalisa andrà invece in scena giovedì 22 giugno nella cornice di Giardino Corsini, mentre il Gufo sfilerà nello stesso giorno in Piazza Giuseppe Poggi. Le sfilate sono sempre meno, una tendenza riscontrata anche alle scorse edizioni.

  1. Gli eventi – In compenso cresce il numero degli eventi in Fortezza e in città. Il 22 giugno MiMiSol punta su un garden party; nello stesso giorno Péro presenta nello spazio del Cortile dell’Arsenale mentre Tartine et Chocolat festeggia i 40 anni con un photocall/cocktail; anche Guess Kids, Boboli e Lelly Kelly puntano sul party di presentazione. Merende e live performance attendono la capsule Vingino x ByDanie (protagonista inoltre di un party serale al Flò) Filobio, Jarrett, Magil, Bugatti Junior e Stella Jean, mentre sempre il 22 giugno Petit Bateau è protagonista di un party sul Lungarno ed Emilio Pucci celebra la nuova partnership con Simonetta a Palazzo Pucci. Il 23 giugno invece sarà la volta del garden brunch di rilancio firmato Roberto Cavalli Junior (che ritorna a essere prodotto dalla casa madre) alle Serre Torrigiani mentre in Fortezza arriva Inglesina con un “Fresco Assaggio” a base di gelato. Sempre venerdì 23, alla Galleria degli Uffizi, Goganga dedica invece a buyer e stampa una visita guidata al capolavoro di Leonardo Da Vinci “L’Adorazione dei Magi”, recentemente restaurato. 

  1. I debutti – Tra i nomi che entreranno al Salone per la prima volta ci sono Neil Barrett, che presenta la collezione SS18 in uno spazio al piano inferiore del Padiglione Centrale, Tommy Hilfiger che lancia la propria collezione di calzature presso Sport Generation, SemSem, brand newyorkese di luxury lifestyle e lo storico brand italiano Inglesina con l’anteprima di una selezione dei prodotti in versione new denim nella sezione Fancy Room. Marcobologna invece lancerà al Salone la collezione bambina del brand.
  2. I rientri – Ritorna al Salone Giuseppe Junior, la collezione in taglie mini di Giuseppe Zanotti, seguita da Stella Jean, di recente brand entrata a far parte del gruppo UCW Unique Children Wear. Scotch & Soda torna a Pitti Bimbo con uno spazio importante situato al Piazzale della Ghiaia mentre all’interno di Sport Generation arriva ancora una volta il brand argentino La Martina.

 

  1. I progetti speciali – Alessandro Enriquez con Pitti Immagine firma Kid’s Evolution: una selezione di designer “per grandi” si cimentano in capsule formato kids che saranno presentate all’interno del Padiglione Centrale. Amato dai top buyer come Luisaviaroma, yoox.com, Harvey Nichols e la Rinascente Milano, quest’anno il progetto vede scendere in campo Bad Deal, Cor Sine Labe Doli, Little Shilpa, Minismalls by Malone Souliers, Riccardo Comi e The Dots che realizzeranno una capsule con SpongeBob Gold. Fashion Comics invece,il progetto nato da un’idea di Alessandro Enriquez e realizzato in collaborazione con Pitti Bimbo, ha questa volta per protagonista i Care Bears (gli Orsetti del Cuore) che festeggiano 35 anni. Una selezione di brand realizzerà dei capi con i noti personaggi che diventeranno soggetto di una capsule in special edition: parte del ricavato della vendita verrà devoluto ad un progetto di Oxfam. Torna anche Off the Page… and in the World of Fashion, la nuova edizione del progetto-concorso nato in collaborazione con Bologna Children’s Book Fair, che darà spazio a una squadra di 21 illustratori for kids selezionati fra gli oltre 100 in mostra nel mondo.
  2. e-PITTI.com – Il progetto digitale di PittiImmagine rivoluziona il processo di raccolta ordini con READY-to-ORDER, la app B2B per raccogliere ordini su iPad, disponibile in modalità self-service o integrabile al gestionale aziendale. A partire dal 3 luglio inoltre, per 8 settimane, Pitti Bimbo 85 sarà online su e-PITTI.com con un catalogo di oltre 2.000 prodotti e 360 brand. La piattaforma offrirà approfondimenti editoriali sulle collezioni e sulle tendenze, con una Fashion Directory costantemente aggiornata a base di scatti di street style realizzati da giovani fotografi del Polimoda oltre a video e immagini sui trend della prossima estate.

  1. Design Week – A Pitti Bimbo 85 torna il progetto espositivo unduetrestella Design Week con una preziosa selezione di brand design e inedite proposte per una piccola ma attenta preview di prodotti e brand legati all’universo lifestyle del bambino all’interno della sezione KidZ FIZZ. Quest’anno a Firenze il claim è Let’s Go: tra i partecipanti, i cuscini di Ah,quel plaisir! (Francia), i passeggini Joolz (Olanda), le sedute a forma di ghiacciolo ai gusti di pistacchio e frutto della passione di Lowii (Brasile), le creazioni tailor made in tessuto ortica del brand tutto italiano MioMio (Italia), le favole-gioco di Paulette & Sasha (Francia), i capi unici di Puella Petite (Italia), la balance bike di Repello (Cecoslovacchia) e i gonfiabili di Sunnylife (Australia).

Potrebbe interessarti anche