Arte

Pittore per natura: Marzio Tamer a Milano

Rita Cotilli
16 dicembre 2017

Quando l’arte incontra la natura nascono capolavori. Come quelli di Marzio Tamer, esposti fino al 7 gennaio 2018 presso il Museo di Storia Naturale di Milano.  L’evento, dal titolo “Marzio Tamer. Pittore per natura”, offre gratuitamente l’occasione di ammirare gli acquerelli, le tempere e gli olii, dell’artista che ha fatto della natura la propria originale cifra stilistica.

Si tratta della più grande mostra mai allestita sull’artista, protagonista della scena internazionale della pittura figurativa grazie alle sue opere, caratterizzate da un’impeccabile tecnica stilistica e dalla fedele riproduzione dei dettagli. Raffigurazioni evocative e paesaggi silenziosi, animali, foreste e paesaggi trasportano il visitatore in un mondo in cui la natura, pur nella fedele trasposizione, risulta come sospesa in una dimensione senza tempo.

La pittura di Tamer emoziona e coinvolge attraverso immagini pure e comprensibili che trasmettono significati universali affidati agli elementi della natura da lui elaborati e interpretati. Le sue opere trasmettono la famigliarità con i materiali e gli strumenti di lavoro, riuscendo a coniugare la classicità con la novità. Classici sono infatti i materiali, le tecniche e le scelte dei soggetti, mentre lo sguardo e l’esecuzione delle opere sono inediti e riflettono la solida personalità artistica dell’autore.

Il percorso espositivo comprende ventisei ritratti di animali, fra cui un numero significativo di tele dedicate al lupo, di cui è protagonista il documentario “The Promise” realizzato dal regista Gabriele Salvatores per Almo Nature  e la sua campagna di salvaguardia dell’animale.

Vi sono poi sette paesaggi della Pianura Padana, così reali sebbene inventati in studio, contraddistinti dalla presenza dell’acqua, e dodici opere dedicate all’Albero, nelle sue infinite sfumature e ambientazioni.

Concludono l’esposizione undici opere che rappresentano la pietra, i sassi e la roccia, elementi ricorrenti nelle tele del pittore, con rimandi  all’origine terrena dell’uomo.

La mostra propone un viaggio affascinante nell’arte di Marzio Tamer che, con spirito sensibile e originalità, pone la natura al centro della sua poetica, riuscendo ad esaltarne la grandezza, nella maestosità del lupo come nella fragilità del filo d’erba.

 

Marzio Tamer. Pittore per natura
5 ottobre 2017/7 gennaio 2018
Museo di Storia Naturale, Corso Venezia 55 – Milano
Orari: da martedì a domenica 9.00-17.30; chiuso il lunedì


Potrebbe interessarti anche