Letteratura

Più Libri Più Liberi 2012 – Tutte le forme della scrittura

Virginia Francesca Grassi
6 dicembre 2012

Si apre oggi l’appuntamento annuale con Più Libri Più Liberi, giunta ormai alla sua undicesima edizione e ospitata dal Palazzo dei Congressi di Roma.
Da oggi al 9 dicembre, anche quest’anno la fiera dedicata alla piccola e media editoria italiana farà sentire la sua voce, più agguerrita che mai contro una crisi che non demorde – giro d’affari a -8,7%  nei primi nove mesi del 2012, a conferma di una flessione pesante che aveva già investito l’intero settore nell’anno passato.
Ma qui si combattono i numeri con i numeri: ricchissimo, infatti, il programma degli eventi e degli incontri, con  400 espositori, 60mila titoli, 280 appuntamenti in fiera, 140 iniziative in 50 luoghi della città.
Novità di questa edizione 2012, il progetto “Più libri più luoghi”, che aprirà alla fiera le porte di tutta la città, e la partnership con il circuito Biblioteche di Roma e il colosso gourmet Eataly, presente con autori legati al mondo del cibo e dell’alimentazione.
Grande attenzione agli eventi per bambini e ragazzi, nonché alle contaminazioni con gli altri campi del sapere, quali cinema, fumetto, musica, poesia, in una kermesse che ogni anno attira più di cinquantamila visitatori.
Tra gli autori italiani presenti, vogliamo segnalare Diego Bianchi “Zoro”, Andrea Camilleri, Rossana Campo, Luciano Canfora, Massimo Carlotto, Fulvio Ervas, Marcello Fois, Franco La Cleca, Dacia Maraini, Michela Murgia, Lidia Ravera, Wu Ming1.
Un occhio di riguardo alle nuove correnti letterarie internazionali, provenienti da Russia, Brasile, Grecia, Africa; questo grazie ai contributi di numerosi autori stranieri, come il veterano del giornalismo investigativo Günther Wallraff, il testimone della crisi greca Christos Ikonomou, il franco-brasiliano Régis de Sá Moreira, il giornalista ed ex-soldato della guerra in Cecenia Zachar Prilepin, e le voci della narrativa africana, da Amara Lakhous in dialogo con Laurence Cossé, fino ai nuovi talenti come Moussa Konaté, José Eduardo Agualusa e Yvan Sagnet.

Informazioni e programma sul sito www.piulibripiuliberi.it

Virginia Grassi


Potrebbe interessarti anche