News

Potafiori: sapori, profumi ed armonie nel cuore di Milano

Carlotta Molteni
13 settembre 2015

Inaugurato ad aprile, Potafiori ha ormai conquistato gli amanti del cibo, dei fiori e della musica: i tre addendi, le tre passioni di Rosalba Piccinni, anima e mente dietro al nuovo concept di bistrot che rende unico Potafiori.

1

Rosalba Piccinni, volto e voce noti a Milano, acclamata al Blue Note e ad altri eventi meneghini, quali la Vogue Fashion Night Out e presso il Museo Bagatti Valsecchi, ha quest’anno aperto il suo terzo negozio, un bistrot dei fiori, dove gustare le pietanze dello chef Giorgio Bresciani dalla colazione alla cena, accompagnati dalle note musicali e da quelle profumate dei fiori che il negozio offre: l’anima attorno a cui l’ambiente gira, dai più preziosi ai più umili, quali le erbe di campo, le rose, le radici spinose, oppure orchidee rare, foglie di cactus e boccioli profumati, oltre agli oggetti di design, specchio dell’anima visionaria di Rosalba:

 2

“La mia vita è fatta di fiori e musica. Sono una Cantafiorista, amo circondarmi di fiori, amo comporre serenate e condividere questi momenti con le persone nel modo più semplice e più spensierato… Mi è sempre piaciuta l’idea di famiglia allargata, una casa senza porte, un posto dove trovare il senso di ciò che siamo. Pota!”

3

I piatti offerti agli ospiti del ristorante echeggiano lo spirito, il gusto e l’energia di Rosalba: il menù, rispettoso delle stagioni e di quanto esse offrono, è sempre in sintonia con i fiori e le composizioni proposte in negozio, non solo nella mise en place, ma anche nel gusto, nei colori e nei sapori di quanto propone.

4

La bellezza non ostentata, discreta come quella di un bocciolo, l’amore per la semplicità e la genuinità ed il desiderio di condividere il piacere della convivialità: sono questi i fattori che rendono Potafiori un luogo ed un’esperienza unici, preziosi.

 

Potafiori
Via Salasco ,17
Milano
TEL 02 87065930
info@potafiori.com
Aperto tutti i giorni, dalle 8 alle 24.


Potrebbe interessarti anche