News

Prada rinnova il suo storico negozio di Londra in Old Bond Street

staff
20 marzo 2012

Prada ha riaperto a Londra, completamente rinnovato nell’architettura e nell’immagine, lo storico negozio in Old Bond Street.
Firmato dall’architetto Roberto Baciocchi, lo spazio, organizzato su tre livelli, occupa una superficie totale di 1900 metri quadrati ed è dedicato alle collezioni femminili e maschili di abbigliamento, accessori, pelletteria e calzature.
La facciata si apre come una grande vetrina su Old Bond Street: eleganti lastre in marmo nero Marquina incorniciano le vetrine e gli ingressi, disegnando sulla facciata un’accentuata geometria che si integra perfettamente a quella del palazzo storico che ospita lo spazio.
I due ingressi conducono verso ambienti interni distinti dedicati all’universo femminile e maschile interpretato con gli elementi della nuova immagine del brand.
Nell’area donna, il negozio si apre su una prospettica sequenza di portali in marmo nero e specchi, ai lati dei quali vengono svelati gli spazi dedicati all’esposizione di borse, accessori, gioielli, foulard, profumi e occhiali. Il pavimento in marmo bianco e nero venato – eredità di ambienti lussuosi e dell’immagine storica del marchio – si deforma divenendo quasi optical e generando linee di fuga che esaltano i punti focali dell’esposizione.
Preziose teche espositive in cristallo e metallo palladio sono la nuova e originale interpretazione della storica ‘buca’ Prada. I colori accesi del saffiano, i rossi, i verdi e i blu del display valorizzano i nuovi banchi espositivi, progettati per gli accessori e la pelletteria. La sequenza di portali termina nell’area dedicata alle calzature donna, definita da una tenda in tela verde Prada alle pareti e dal velluto verde intenso dei divani “Clover Leaf”, progettati da Verner Panton e riprodotti in esclusiva per Prada.
Nell’area uomo, che al piano terra prevede un’esposizione di pelletteria e calzature, il carattere maschile viene espresso dal pavimento in doghe sottili di marmo St. Laurent. L’ambiente, che si sviluppa in lunghezza, è caratterizzato da due fronti: il primo rivestito in legno scuro, il secondo in encausto arancione brillante, a creare un effetto a contrasto dal carattere contemporaneo.
I due mondi – maschile e femminile – proseguono al piano primo e si sviluppano in percorsi differenti.
Una scultorea scala in marmo nero Marquina, inserita in un volume di metallo, conduce all’area dedicata all’abbigliamento donna.
Il volume dell’architettura è composto da una serie di stanze definite da ampie superfici in tenda verde e da rivestimenti in marmo nero, che richiamano la geometria della facciata. La profondità delle pareti, la sinuosità dei divani in velluto verde, in contrasto con il plexiglass degli espositori, dei loro lucernari e dei tavoli espositivi, rendono l’ambiente seducente e accogliente al tempo stesso.
L’accesso all’area uomo, situata al primo piano, è reso possibile da una scala che presenta sul fondo un mobile espositivo a tutta altezza. Il pavimento a doghe, le pareti rivestite in legno di ebano e i divani in pelle di struzzo arancione reinterpretano le atmosfere tipiche di un atelier maschile. Completano l’arredo, le teche e i banchi in metallo palladio e cristallo con display colorati.
Due scale conducono infine al piano interrato, dove in un ambiente elegante e sofisticato con pareti in encausto arancione, sono esposti la pelletteria più preziosa, gli accessori da viaggio e una selezione esclusiva di accessori. Di grande impatto l’area riservata al Made- to-Measure.
Subito adiacente, l’area riservata agli ospiti speciali: gli arredi sono inseriti in un intenso velluto verde che riveste le pareti, per un’atmosfera intima e ricercata.


Potrebbe interessarti anche