Fitness & Wellness

Prendere il fitness… con follia!

Alessio Rinelli
30 dicembre 2013

insanity

Per avere successo in ambito sportivo servono costanza, intraprendenza e, talvolta, un pizzico di follia! Quell’estro grazie al quale riusciamo a dare il meglio di noi stessi e a reinventarci costantemente è indispensabile per chi è interessato a migliorare realmente le proprie prestazioni.

Ecco perché oggi vorremmo consigliarvi un prodotto adeguato a stimolare questa tendenza.

Si tratta di INSANITY®, un pacchetto commerciale che, dietro un corrispettivo, offre un servizio standardizzato includente: 10 allenamenti, un piano nutrizionale definito di “Elite”, un calendario con Tracker Fit Test per monitorare i progressi ottenuti ed un supporto on-line. Autore di tale progetto è un valido personal trainer americano, Shaun T, il quale propone a principianti ma anche ad appassionati già pratici, dei modelli di allenamento adatti a superare ogni ostacolo.

La motivazione personale risulta fondamentale in questo contesto insieme a un allenamento adeguato, modulato per puntare direttamente ai fondamentali di un programma realmente incisivo e successivamente superarli, in un atteggiamento per certi versi folle. Folle è spingersi oltre le proprie capacità. Ma folle è anche limitarsi senza tentare di dare il massimo. Così il programma INSANITY ® comporta gravi rischi, ma se seguito con il cuore può portare a risultati incredibili.

Principio basilare dell’allenamento è l’HIT (High Intensity Training), un allenamento ad alta intensità che genera sedute di fitness dirette a bruciare sino a 1000 calorie per singola sessione.

Altro espediente è l’IT (Interval Training), un allenamento intervallato legato alla dinamica del circuito. Tutti gli esercizi proposti nei 10 DVD, distribuiti in sessioni che variano dai ’30 agli ’86 minuti, possono essere realizzati a corpo libero.

Il programma è indubbiamente affascinante e permette, grazie anche all’alto grado di motivazione tramesso ed all’alone di energia che lo circonda, di indirizzarsi verso il conseguimento di risultati finalmente soddisfacenti.

I rischi non sono peraltro da sottovalutare. La follia spesso si paga. Così un neofita, senza le corrette precauzioni, può correre il rischio di infortuni o di errata esecuzione di esercizi complessi, con gravi danni alla salute.

Un allenamento da folli può quindi sbloccare la situazione. Ma il confronto quotidiano con un personal trainer in carne ed ossa, capace di modulare l’allenamento in relazione alle peculiarità del soggetto ed alla sua crescita progressiva, rimane impagabile.

Alessio Rinelli