Advertisement
Sex

Progetto bebè? Acido Folico! Scopriamo meglio questo alleato

Sofia Dall Igna
14 maggio 2014

imm

Come promesso, abbiamo condotto un altro approfondimento in compagnia della nostra ostetrica di fiducia Giada. Oggi parliamo di acido folico: se state progettando di avere un bambino, è quello di cui avete bisogno. Ecco i consigli dell’esperta.

L’acido folico è una vitamina fondamentale in gravidanza, soprattutto nelle fasi precoci della divisione embrionaria. La sua importanza è stata ampiamente dimostrata: è molto utile infatti per prevenire i difetti del tubo neurale, come potrebbe essere ad esempio la spina bifida.

Proprio perché la chiusura del tubo neurale avviene nel primo mese di gestazione, è necessario sottolineare che l’assunzione dell’ acido folico dovrebbe cominciare almeno un mese prima del concepimento e continuare fino a 2-3 mesi di gravidanza. Oltre a questo, l’acido folico ha numerosi effetti benefici, come la diminuzione del rischio di attacchi cardiaci, cancro e diabete, e dell’incidenza di malformazioni del sistema nervoso nel piccolo.

imm2

Ed infine, un ultimo vantaggio e caratteristica interessante è che la sua assunzione non comporta nessuna controindicazione nè per la mamma nè per il bambino!

La dose raccomandata è di 0,4 mg al giorno nel caso di una gravidanza non caratterizzata da fattori di rischio. Oltre ad un assunzione orale di compresse di acido folico o multivitaminici, è importante condurre una dieta mediterranea. Infatti molti cibi contengono alte dosi di acido folico, come ad esempio asparagi, broccoli, carciofi, cavolfiori e cereali da colazione, oltre che fegato e frattaglie, e inoltre, anche se in quantità leggermente minore, agrumi, avocado, bieta, legumi, kiwi, insalata indivia e lattuga, rucola, spinaci, pomodorini ciliegino, frutta secca, pane e pasta integrali. Attenzione, però, al metodo di cottura, perché potrebbe far sì che l’alimento perda una quota di acido.

Nonostante si tratti di un’abitudine semplice, anche in queste prime fasi è molto importante rivolgersi al medico o all’ostetrica di fiducia per iniziare l’assunzione di compresse di acido folico e condurre al meglio la gravidanza proteggendo fin dai primordi il bambino.

Questi sono i consigli della nostra ostetrica Giada. Se avete altre curiosità, domande o se siete particolarmente interessate ad un tema particolare, scrivetemi a sofia.dalligna@luukmagazine.com! Insieme a Giada, siamo pronti a rispondere a tutte le vostre richieste.

Può interessarti anche: www.luukmagazine.com/it/sesso-post-partum-la-parola-allesperta

Sofia Dall’Igna


Potrebbe interessarti anche