Musica

Puccini e Verdi celebrano lo Sferisterio

Daniel Seminara
21 luglio 2014

sferisterio_ok

Sarebbero 50. Una metà di secolo giusta condisce quella che è la nuova stagione del Macerata Opera Festival. Un gran traguardo, non c’è che dire, che viene scandito dalle note di Puccini e Verdi, che sono i coprotagonisti del cartellone di quest’anno. Ma andiamo con ordine.

Tutto ha origine da un teatro che non è un teatro. Lo Sferisterio, che ospita il Festival, nasce infatti come centro per spettacoli e manifestazioni pubbliche nel 1829; in particolare esso viene utilizzato per il gioco della palla col bracciale, che era all’epoca sport nazionale per eccellenza.

cedolins-600x399

Il nome deriva dalla pianta di forma semicircolare che lo caratterizza. È nel 1921, che per la prima volta debutta un’opera lirica e, per l’occasione, viene scelta Aida, la stessa Aida che quest’anno celebra le nozze d’oro del Festival. Ironia della sorte, l’acustica dello Sferisterio è considerata una delle migliori tra i teatri all’aperto in Italia. Dopo la pausa dovuta al conflitto mondiale le attività del Festival riprendono nel 1967 e lo rendono palcoscenico acclamato per le voci più importanti di tutto il mondo. L’edizione 2014 celebra dunque con tre opere l’importante compleanno; la già citata Aida, Tosca e di nuovo Verdi con Traviata. L’inaugurazione di Aida ha visto il debutto maceratese alla regia del direttore artistico Francesco Micheli, mentre la direzione è stata affidata all’inglese Julia Jones, la prima delle tre direttrici che alla conduzione dell’Orchestra Regionale delle Marche porteranno in scena i tre personaggi femminili – le altre due saranno Eun Sun Kim per Tosca e Speranza Scappucci per Traviata.

DSC_8722-600x399

Accanto alle opere, il 20 luglio ci sarà la festa per le nozze d’oro con un concerto dove si esibirà sempre l’Orchestra Regionale delle Marche diretta da David Crescenzi. Dal 17 luglio fino al 15 agosto sarà inoltre allestita una mostra chiamata Esercizi di Memoria, con l’esposizione di foto, costumi e materiale delle produzioni che hanno caratterizzato il festival negli anni. In tutta la città ci sarà inoltre un Festival Off, con numerosi appuntamenti musicali. Per maggiori informazioni: www.sferisterio.it

Daniel Seminara


Potrebbe interessarti anche