Destinazioni

Puglia: fuga tra relax e tradizioni culinarie

Maria Laura Zucchini
7 luglio 2017

Nel tacco della penisola italiana c’è una terra tutta da scoprire, dalle forti tradizioni culinarie e dall’atmosfera bucolica che vi farà innamorare sempre più del nostro meraviglioso paese.

La Puglia è una regione piuttosto vasta che si presta tanto a un viaggio itinerante quanto a un week end tra relax e mare.

Partendo da nord, incontrerete il Parco Nazionale del Gargano, caratterizzato da lunghe scogliere calcaree che cadono a picco sul mare e creano decine di piccole calette racchiuse tra rocce e macchia mediterranea. Vicino a Peschici merita una sosta il Trabucco Da Mimì, una piattaforma in legno ancora oggi utilizzata dai pescatori in cui ha preso vita una insolita trattoria in cui gustare gli autentici piatti di mare riprodotti con le ricette della tradizione.

Percorrendo il litorale incontrerete Trani, una vera perla dell’Adriatico, sovrastata dalla bianca cattedrale romanica e il Castello Svevo. Il porto è il luogo nevralgico della città, ampio e affollato dai tanti pescherecci, a pochi passi si trova il ristorante Quintessenza, guidato dai fratelli Di Gennaro, in libera ascesa verso il successo con un menù sofisticato ma attento alle tradizioni e agli ottimi prodotti che regala il territorio.

Tra il lungomare e la parte moderna della città è incastonata Bari Vecchia; si tratta del centro storico del capoluogo, caratterizzato da un groviglio di vicoli e stradine che si snodano tra le ampie corti dei palazzi d’epoca. Lasciatevi coinvolgere dalla calda atmosfera del ristorante Le Uascezze con i lunghi tavoli in legno e i piatti genuinamente caserecci.

A meno di un’ora dalla città, percorrendo la costa, potrete soggiornare nella elegante cornice di Borgo Egnazia, immersa in secolari ulivi, si contraddistingue per l’atmosfera familiare che riesce a trasmettere ai propri ospiti. Diverse proposte di ristoranti, altrettanti percorsi benessere nella romantica zona ricavate tra grotte naturali, una spiaggia attrezzata e molte attività sportive, sono questi gli ingredienti del successo di questa struttura.

Per coloro che vogliono provare la piacevole esperienza di dormire dentro a un trullo, Nina Trulli Resort fa al caso vostro, immerso tra vigne e ulivi in una atmosfera davvero magica dove il caos e il tran tran della città saranno solo un ricordo.

Entrati ormai nel Salento, si incontra Ostuni, la famosa città bianca arroccata su un colle da cui godere di una vista mozzafiato. Una volta varcate le mura incontrerete tante stradine, spesso gremite di anziani signori seduti sotto casa che osservano il via e vai delle persone, e tutte conducono al Duomo e alla grande piazza centrale in cui spesso si tengono balli e feste di paese. Non lontano troverete la magnifica Riserva di Torre Guaceto nota per il mare quasi caraibico e una natura rigogliosa, adatta anche agli amanti degli sport acquatici come kitesurf.

Meritano una visita anche i tanti paesini limitrofi come Carovigno in cui gustare i prodotti dell’entroterra e non perdere la ricercata ed elegante cucina del ristorante Già Sotto l’Arco.

Proseguendo verso sud si incontra Lecce, affascinante cittadina di architettura romanica, che ospita un grande anfiteatro e una sontuosa cattedrale che di sera troverete illuminati. Qui non potrete non assaggiare i celebri pasticciotti, pasta frolla e crema calda e, alla Pasticceria Natale, sono certamente i migliori. Per un soggiorno perfetto, fermatevi alla Masseria Trapanà, in cui sarete ospitati dalla sontuosità tipicamente meridionale degli esterni in contrasto con l’eleganza minimale dell’arredamento.

Per concludere si giunge a quella che i romani definivano “de finibus terrae”, Santa Maria di Leuca, posta tra il Mar Adriatico e il Mar Ionio, in cui potrete godere di una vista a trecentosessanta gradi sino alle coste dell’Africa Settentrionale. La costa ospita numerose grotte e i fondali marini sono un vero e proprio paradiso per il turismo subacqueo.

Termina così il viaggio in una regione affascinante che racchiude prestigiose masserie, monumenti di architettura barocca e alcune delle migliori spiagge sabbiose dell’Italia continentale, ma l’attrazione principale restano forse i suoi abitanti, calorosi ed ospitali, e l’ottima cucina che riesce ad esaltare i prodotti del territorio.


Potrebbe interessarti anche