Fitness & Wellness

Quando la frutta gustosa fa anche bene

Alessio Rinelli
8 agosto 2013

frutta-estiva

L’estate, stretta fra condizioni climatiche complesse, ferie, viaggi e mutamenti di routine, richiede agli appassionati di fitness un’attenzione sempre vigile. Il mantenimento di uno stile di vita sano e sportivo necessita di accorgimenti e molto spesso di sacrifici, inevitabili a preservare lo stato fisico acquisito con costanza e disciplina nel corso dell’anno.
In questo articolo, tuttavia, non intendo trattare quegli aspetti faticosi e dolorosi che un training efficace richiede, bensì vorrei mettere in luce come talvolta l’attenzione alla forma fisica vada di pari passo con il piacere e la soddisfazione alimentare. Consideriamo a tal proposito la frutta estiva: varia, gustosa, rinfrescante, capace di soddisfare le richieste delle nostre papille gustative così come le avvertenze del dietologo. Questo perché la frutta di stagione, più salutare, può in questi mesi aiutarci realmente nel mantenimento di un fisico sano e sportivo. Colorata, invitante, profumata e gustosa: un vero elisir per il corpo e la mente, assimilabile nei modi più disparati, dalla macedonia ai frullati sino alle creazioni più originali.
Albicocche, melone, ciliegie, pesche, anguria e prugne: sono solo alcuni dei frutti di stagione più sani, ognuno dotato di particolari proprietà. La pesca è ricca di fibre, sodio e vitamina C; l’albicocca, ricca di vitamina B, aiuta a prendere il sole in quanto contiene moltissimo beta-carotene; melone e anguria sono ricchi d’acqua e hanno proprietà rigeneranti; le ciliegie, pur essendo uno dei frutti più calorici con circa 75 calorie per 100 grammi, svolgono un’azione diuretica ed antiossidante e sono ricche di vitamina C, silicio, provitamina A, ferro, magnesio e potassio; le prugne contengono le vitamine A, B1, B2 e C ed alcuni sali minerali (potassio, fosforo, calcio e magnesio). Tutti i frutti possono inoltre aiutare a ridurre l’indice glicemico se inseriti ampiamente nella dieta quotidiana, cercando di alternare i differenti “colori” per ottenere un’alimentazione realmente completa. Questi alimenti apportano acqua, sali minerali e vitamine di ogni tipo, aiutando il corpo a sopportare gli sbalzi climatici.

Alessio Rinelli