Leggere insieme

Queen on Wednesday: quando è la noia a condurre il gioco

Marina Petruzio
28 giugno 2014

Schermata 2014-06-29 a 11.18.48

Uscito in America il 20 maggio, chissà se e quando Queen on Wednesday di ed illustrato da Gabi Swiatkowska arriverà in Italia. Ma il testo breve e semplice, sebbene in regale inglese, le sofisticate illustrazioni, dei quadri a tempera, acrilico e matita, che ben si adattano alla noia noiosa che assale Thelma in un terribile Mercoledì, mostrandoci a colpi di pennello la magia del diventare Regina, il disastro cosmico di dover occuparsi di qualcuno molto vivace senza il supporto di acconci e regali aiuti e la tragicomica assenza di letti per tutti…il mal di testa, si capisce, sembra il minimo…bastano ad indicarci la noia come il più efficace attivatore di neuroni.

Certo che se non succede nulla da Domenica… altro che noia!

Thelma sta, di bianco vestita tra fiocchi e pizzi, seduta su di una sedia in vimini. La stanza è vuota, fuori ci sarebbe un mondo, ma lei sta lì, annoiata ad annoiarsi.
Tra ricchi tendaggi e decori, adulti ed eleganti colori, non è sufficiente, o forse è fuori luogo, una palla rossa per inventarsi qualcosa di veramente avvincente.
E così Thelma decide che Mercoledì diventerà Regina, di quelle con tanto di corona d’oro in testa.
Eccola così trasformata, in severi abiti alla Velasquez, come un’infanta di Spagna, con tanto di lattughe inamidate al collo, una gran gabbia a reggere l’ingombrante gonna e preziosi nastri ad arricchire il lungo suo abito che solo lascia intravvedere le bianche scarpette allacciate da un candido fiocco…credo a lei piacciano molto per essersele portate sin là dov’è ora…
Naturalmente l’evento andrà annunciato – “comunicato” che più si addice ai nostri tempi – ed infatti per Giovedì Thelma ha pronto ed è pronta per uno speech in mondovisione.
Venerdì si sentirà veramente eccitata: è infatti giunto il momento di selezionare i regali animali per la regal posa fotografica e qui, giacché una si annoia, che si esageri pure e che le predecessore si avviliscano nelle loro foto con minuscoli cagnetti addomesticati ed infiocchettati! Qui abbiamo un grizzly, un kiwi, un gatto gigante, pecore del Suffolk dal muso nero, gufi (ma saranno poi gufi?) e Sula Piediazzurri che poi se piove all’improvviso li mettiamo tutti al riparo sotto la regal gonnona, ed ecco spiegato il motivo per cui è così ampia e gonfia.
A Thelma serviranno: assistenti, uno due tre, per ripararla dalla pioggia, trasportare e spingere carretti sui quali oziano i suoi animali ed una regale carrozza per trasportare tutti ed un castello! Sì, certo, un castello adeguato, la cui ricerca è da mettere in agenda per Sabato. E ben trovata la magione, i regali quadrupedi indisciplinati la renderanno ben presto un campo di battaglia che necessiterà di un regale addestratore per vedervi ricondotta la pace e le buone maniere.
Ma a quante cose deve pensare una Regina! E quante cose e persone necessitano per fare un regno!
Ahimè, Domenica Thelma è veramente stanca ed ancora non ha pensato: ad una regal cuoca, elettricisti, veterinario, idraulico e ad un’infermiera esperta in mal di testa come quello che l’ha colta Lunedì!

E Martedì? Martedì come se non bastasse la Regina Thelma si accorge di essere a corto di letti… Basta!

Così, mentre la settimana scorre e si compie la magia della noia, è arrivato nuovamente Mercoledì e Thelma su un comoda sofà rosa antico si prende tutto il suo tempo per annoiarsi ancora una volta, rilassarsi e permettere all’immaginazione di accompagnarla in luoghi sconfinati dove tutto è possibile perché l’immaginazione è una delle cose più preziose che il bambino ha, colei che fa della noia il più piacevole dei passatempi!

Inoltre l’albo ha un magnifico odore!!

Marina Petruzio

Queen on Wednesday
di ed illustrato da Gabi Swatkowska
www.Tildondesign.wix.com
FSG Farrar Straus Giroux Books for Young People NY
USDollar 17,99
Età di lettura: dai 3 agli 8 anni e per tutti quegli adulti che riempiono il tempo e stipano di giochi le camere di figli e nipoti


Potrebbe interessarti anche