Lifestyle

Qui Parigi: La Société

staff
28 ottobre 2011


Nascosto tra il celebre Café des Deux Magots e la piccola chiesa di St. Germain, La Société, parte dell’impero Costes ormai estesosi in tutta la città, è considerato tra i migliori ristoranti della capitale francese.
Sofisticato quanto basta per essersi guadagnato lo status di «it place», riesce ad essere molto chic ma allo stesso tempo senza pretese, grazie al perfetto equilibrio che lo colloca tra il ristorante esclusivo e l’ambiente rilassato.
Il menu è alquanto singolare e viene dedicata una particolare attenzione ai prodotti Bio, utilizzati sia nei primi che nei dessert, fino alla scelta delle carni. Ottima la tartare tagliata a mano e il fromage blanc alla vaniglia, due prelibatezze che consiglio vivamente.
I camerieri, tutti giovani e carini, colpiscono per la loro simpatia e per la loro divisa-non-divisa, molto casual e alla mano. In quest’atmosfera distesa e conviviale il locale si colora di una clientela assai variegata: seduti ai tavoli possiamo trovare famiglie, giovani coppie, gruppi di amici e qualche solitario in cerca di un buon aperitivo.
Il dettaglio che fa intuire l’esclusività del ristorante è senza dubbio il parcheggio valet all’uscita e l’estrema difficoltà nel riuscire a prenotare un tavolo – è consigliabile infatti andare di persona un giorno prima, possibilmente ben vestiti e parlando in francese.
Anche l’arredamento ed il design della sala, molto scuri e minimal, rimangono in linea nell’ispirare un ambiente così high class. Il ristorante dispone di una terrazza esterna, riscaldata d’inverno, che dà la possibilità agli ospiti di fare un po’ di «people-watching» tra un boccone e l’altro, attività molto diffusa in questa parte di Parigi.
Data la location del posto, il ristorante è una meta assai ambita da chi ha appena finito una passeggiata nella vicina Rue des Rennes, paradiso di qualunque fashion victim. Pur essendo tra vari bar presi d’assalto dai turisti (Les Deux Magots, Café de Flore, Armani Café), La Société riesce a rimanere altezzosamente parigina. Ovviamente salvo qualche expat – come me – in cerca di una buona tartare o di un aperitivo a fine giornata, oppure eccetto i fashion editors delle più importanti testate internazionali che durante le settimane della moda affollano il locale – l’uscita si riempie sempre di paparazzi.
E dopo una cena in compagnia, con un DJ che propone canzoni lounge alla moda dall’angolo della sala, il conto (attorno ai €50/70 a testa) non sembra poi così eccessivo.

 

Ilaria Maria Sofia Gilardini


La Société
4 place Saint-Germain des Près
6eme Arrondissement


Potrebbe interessarti anche