Auto

Range Rover Velar: Less is Pure

Matteo Giovanni Monti
4 aprile 2017

Range Rover con il concept “less is pure” è pronta a svelare il suo nuovo suv Velar in Italia, in anteprima nazionale nei giorni del Fuori Salone 2017 di Milano. Per la nuova Range Rover Velar è infatti stato allestito un percorso multisensoriale organizzato presso il Museo della Permanente che rimarrà attivo da oggi fino al 9 aprile.

Chiave di lettura e anima dell’ultima arrivata 4×4 è il concetto Reductionism, spiegato e mostrato attraverso una serie di immagini e suoni ispirati al minimalismo. Lasciatevi dunque alle spalle semafori, orologi, treni, traffico e caos metropolitano e fatevi ispirare da un’atmosfera contemplativa, dominata da un profondo silenzio e da un’ambientazione totalmente bianca.

Range Rover Velar, presentata già il 1 marzo presso il Design Museum di Londra, va così ad ampliare la famiglia Range Rover, arricchendo il brand automobilistico con una nuova dimensione di glamour, modernità e raffinata eleganza. Ideata per interporsi fra la Evoque e la Sport e posizionandosi quindi tra i suv di medie dimensioni, eredita e conserva altissimi livelli di lusso, proprietà meccaniche all-terrain e un intramontabile fascino british. Creata da un progetto esclusivo e realizzata utilizzando l’architettura in alluminio Jaguar Land Rover, Velar rappresenta il futuro capitolo della storia dei successi Range Rover.

Autore della mostra fotografica e presentatore dell’auto sarà il celebre Gary Bryan, vincitore di diversi premi, fra cui il Gold Award all’Association of Photographers. Per l’occasione ha concepito e trasportato la sua creatività in un bosco stilizzato, che incontra l’armonia e il pregio a livello mondiale dei tessuti Kvadrat. Un percorso metaforico dove, pezzo per pezzo, si scopre in tutta la sua pura bellezza la nuova Range Rover Velar: partendo da piccoli dettagli si arriverà poi alla fine a contemplarla in tutta la sua interezza.

Sicuramente con quest’ultima versione Land Rover ha tracciato il suo futuro della casa, garantendosi e continuando la scia di successi iniziata nel lontano 1948.


Potrebbe interessarti anche