Sex

Relazione stabile vs sesso occasionale: Cenerentola è morta

CF and AP
4 marzo 2015

eros

Esistono ancora Casanova eterni scapoli e Ceneretole in attesa del principe azzurro?
Potrebbe anche essere, ma le “eccezioni” sono di gran lunga più numerose della “regola”.

“Non ci sono più le donne di una volta!”
Non è più così raro sentire pronunciare queste parole dal “sesso forte” – che forse non è poi tanto forte. Dopo aver faticosamente conquistato la propria emancipazione, la donna ha trovato un nuovo equilibrio, focalizzato su di sé e non più sull’uomo.
Un uomo che, di conseguenza, vuole ciò che gli appare ormai irraggiungibile: una relazione stabile. Ci sono dunque troppe scarpette di cristallo per delle donne d’acciaio. La storia di una notte diventa il cavallo di battaglia del “sesso debole” – che forse non è più tanto debole.

“Non ci sono più gli uomini di una volta!”
L’uomo nuovo getta via la scatola di preservativi e indossa un mantello ceruleo: un vero gentleman, insomma! Ma, queste donne, che tanto reclamavano rose rosse e cioccolatini, non si inteneriscono più dinnanzi a nulla e scappano a ballare in discoteca. La vecchia frase “tanto è solo sesso” viene riciclata da fanciulle in giacca e cravatta, ormai troppo impegnate ad inseguire (con tanto di tacchi a spillo) il successo professionale nel mondo del business, piuttosto che lasciarsi inseguire da un uomo romantico, un tempo tanto ambito.

Cos’è successo? Le principesse hanno strappato il vestito abbottonato per ballare la lap dance e i Don Giovanni sono diventati amanti devoti: le due controparti riusciranno mai a trovare un equilibrio?
Ebbene, alla fine dei giochi, sì. Questa interminabile lotta tra i sessi avrà sempre il suo happy ending. Perché in fondo a tutti piace farsi del male, correre dietro a persone irraggiungibili, dietro a storie impossibili; tutti amano infatuarsi della persona sbagliata prima di trovare quella giusta. Perché le cose troppo facili non piacciono a nessuno, le fiabe sono ormai fuori moda. È tra le liane della giungla che si trova l’amore, non tra le strade asfaltate di Parigi.

CF&AP