Motori

Renault Captur: un tuffo automobilistico nella moda

Davide Stefano
24 ottobre 2013

Renault_50479_it_it

Avevo già trattato della nuova Renault Captur in occasione della presentazione in Francia, ma oggi voglio parlarne nuovamente guardandola da un’angolazione diversa, attraverso lo sguardo della moda, una delle tematiche centrali del nostro magazine. Non intendo cioè analizzare le componenti più tecniche della vettura, bensì mostrare ciò che può trasmettere al pubblico questo crossover disegnato dal direttore design Renault, Laurens van den Acker.

Renault_42124_it_it

Partiamo dalla linea: grintosa, forte, muscolosa, non passa inosservata, quasi come un bel vestito indossato da una modella, che inevitabilmente ti colpisce; può piacerti oppure no, non ci sono vie di mezzo. L’aggiunta del bicolore tra il tetto e la carrozzeria fornisce un tocco ancora più forte di eccentricità, conferendo una forma che vuole farsi notare anche dagli occhi più indiscreti.

Renault_46515_it_it

Passiamo quindi agli interni: accoglienti, capaci di comunicare una sensazione di sicurezza, grazie all’altezza da terra, nonché dotati di tonalità di colori che risaltano agli occhi ogni volta che si sale a bordo, come se quei piccoli dettagli di contrasto e di gioco di colori assumessero il ruolo del “trucco” applicato sulla pelle di una donna. Anche i sedili possono cambiare abito grazie alla selleria intercambiabile. Insomma, ci troviamo di fronte ad una macchina che di moda ne capisce. E anche molto.

Davide Stefano


Potrebbe interessarti anche