Motori

Renault riparte da Twingo

Cesare Lavia
20 febbraio 2014

2014-Renault-Twingo-11

Quando uscì la prima Twingo, ormai oltre venti anni fa, Renault rivoluzionò il concetto di utilitaria, proponendo inedite linee da piccola monovolume. Fu un grande successo. La versione che la sostituì, più grande e moderna, ebbe un discreto successo commerciale, ma le linee più convenzionali le tolsero appeal. Ora la francese Renault ci riprova con la Nuova Twingo 2014, presentata in anteprima sul web e progettata in collaborazione con la tedesca Mercedes; il risultato è una citycar sbarazzina, agile e innovativa, che per la prima volta sarà proposta anche a cinque porte, per garantire massima versatilità. La joint venture con la casa tedesca, che dallo stesso pianale farà nascere la nuova Smart (Fortwo e Forfour), si è resa necessaria per creare un’auto con motore posteriore, soluzione, quest’ultima, in grado di assicurare il migliore risultato in termini di agilità e abitabilità.

RENAULT TWINGO III (X07) PHASE 1

Inizialmente la nuova Twingo sarà disponibile in quattro colori: Blu Shopping, Bianco Dream, Giallo Race e Rosso Passion. Ampia sarà comunque la possibilità di personalizzare la propria vettura combinando le tinte della carrozzeria con gli elementi di decorazione esterna, quali retrovisori, protezioni laterali, stripping. Queste scelte di tinte e di personalizzazione consentiranno alla Nuova Twingo di assumere diverse personalità: femminile o maschile, urbana o sportiva.

renault_twingo-2014_06-1

Le linee esterne, abbastanza personali, riprendono le scelte stilistiche anticipate lo scorso anno con il prototipo Renault Twin’Z: profilo superiore tondeggiante, cofano anteriore corto, sormontato dal nuovo logo di grandi dimensioni, luci diurne a Led di forma rotonda inserite nel paraurti. Gli appassionati del marchio non mancheranno di notare il disegno della parte posteriore, caratterizzato da un ridottissimo sbalzo, portellone squadrato e fanaleria, che ricordano la storica R5 Turbo.

Elemento di novità assoluta è la scelta di dotare di maniglie “nascoste”, con vetri a compasso, per le porte posteriori.

Per conoscere gli interni, i motori ed i prezzi di questa nuova piccola Renault, occorrerà attendere il prossimo Salone di Ginevra 2014, in occasione del quale sarà presentata ufficialmente.

Cesare Lavia


Potrebbe interessarti anche