Lifestyle

Riccione e Senigallia: trends, tormentoni e must dell’Estate

Silvia Ragni
31 luglio 2017

Per la sua vivacità, per il mood cool e per le tendenze che puntualmente lancia, è stata paragonata alla West Coast californiana: in realtà la location è italianissima, ed è quella della Riviera Romagnola. Non per niente, la soprannominano “Patria del Divertimento”. Celebre per la sua vita notturna e per la verve modaiola, Riccione è da sempre il fulcro dei trend più innovativi, quelli che dettano legge sia nell’ hic et nunc che negli anni a venire. Procedendo in direzione Sud, poco prima di approdare al verdeggiante Promontorio del Conero, un altro centro balneare spicca in quanto a must estivi: la “spiaggia di velluto” di Senigallia, che si fregia ormai del titolo di “città del Summer Jamboree” persino sui cartelli stradali. Ogni anno, il Festival Internazionale di Musica e Cultura degli anni ’40 e ’50 si tramuta in un meeting point imprescindibile per le tribù giovanili che si ispirano agli “Happy 50s”, una su tutte i Rockabilly. Ma Summer Jamboree a parte, la sua storica fama di meta turistica rende Senigallia fucina dei tormentoni estivi più svariati.  La scelta di assurgerla, insieme a Riccione, a città-campione dei fermenti della stagione calda è venuta naturale: di seguito, un excursus delle tendenze imperanti in queste due top location vacanziere “made in Italy”.

  • Il libro “da spiaggia” – Accanto ai trend più modaioli, un cenno alla cultura non può mancare. Alla libreria Mondadori ci comunicano che il libro dell’estate ha un titolo accattivante quanto i suoi contenuti: “La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola” (Garzanti), di Raphaelle Giordano, è un percorso di educazione alla felicità sotto forma di romanzo, un’ode all’ottimismo che ben si adatta alla spensieratezza delle giornate sotto l’ombrellone.

  • RICCIONE

  • Bracciali argento a profusione – Vanno collocati all’avambraccio, rigorosamente in quantità multipla. Un trend che ha radici nello street style e che poco a poco, veicolato da celeb varie, sta vivendo un boom di dimensioni colossali. I modelli di tendenza sono interamente composti da perline e da minuti decori in argento, ma esistono varianti: Spadarella Gioielli, ad esempio, brand leader riccionese che produce da ben 15 anni questo tipo di bracciale, alterna piccole sfere alle forme a pepita e le unisce con i fili colorati utilizzati per cucire le vele delle barche.

  • La song-tormentone di Thegiornalisti – “Sotto il sole di Riccione” è già diventato uno dei refrain più martellanti dell’estate. La band romana composta da Tommaso Paradiso, Marco Primavera e Marco Antonio Musella dedica proprio alla “perla verde dell’Adriatico” la sua ultima hit, “Riccione”, e la lancia con un video girato al Bagno 66: tra spiaggia, cabine e partite a biliardino la bellezza prorompente della modella Vanessa Villa la fa da protagonista, mentre il finale è un ironico omaggio a Baywatch e vede Thegiornalisti nei panni di bagnini di con tanto di giubbotto di salvataggio d’ordinanza.

  • Il gelato è servito – Dimenticate il gelato classico: a Riccione, tendenza vuole che il gelato si prepari sui fornelli. Latte, panna, zucchero e uova rimangono gli ingredienti basic prima di procedere alla differenziazione dei gusti. La vera novità, però, è che il gelato viene cucinato nelle pentole ed ultimato nei mantecatori a pala, operazioni effettuate “a vista” e a beneficio della clientela. Il risultato è un successo senza precedenti: artefice del trend è Gabriele Urbinati, che ha rivoluzionato in toto il pianeta ice cream nella sua gelateria Kitchen Ice.

  • Ballare al tramonto… – Associate la Riviera Romagnola alle lunghe notti trascorse in discoteca? Il link è automatico, ma quest’estate – è il caso di dirlo – si cambia musica: il trend è scatenarsi ai ritmi più roventi quando il sole brilla o, meglio ancora, al tramonto. Tassativamente in spiaggia e con l’orizzonte sconfinato del mare come visuale. La tendenza domina perché coniuga divertimento e socializzazione, abbraccia un ampio target e dà vita a una movida all’insegna di un innovativo concetto di “festa” e “musica”. L’estate 2017 riccionese la premia proclamando il Samsara Beach, inaugurato sulla scia del successo gallipolino e della consacrazione internazionale in Montenegro, punto di riferimento del divertimento diurno.

  • …E ascoltare live music all’alba – Avete mai pensato all’immensa suggestività di assistere a un concerto alle 5 del mattino, in riva al mare e mentre il cielo si tinge delle incantevoli sfumature dell’alba? A Riccione è già un must. La serie di concerti “Musiche dal mare”, organizzata dal Comune di Riccione, si snoderà dal 30 Luglio al 27 Agosto coinvolgendo alcuni dei più noti stabilimenti balneari. Denominatore comune degli appuntamenti, l’orario rigorosamente fissato al levar del sole.

  • SENIGALLIA

  • Shorts come se piovesse…Sotto il solleone. Lo street style senigalliese promuove gli shorts in pole position alla voce “fashion trend”. E a furor di popolo: i modelli più gettonati hanno lunghezza mini e vita alta. Imprescindibile la differenziazione “night & day”, che vede prevalere il denim – possibilmente effetto lacero e sfrangiato – alla luce del sole e le paillettes al chiar di luna.

  • Sound latino per un’estate in tropical mood – La “spiaggia di velluto” decreta i ritmi calienti di Alvaro Soler, Luis Fonsi & Co. top trend di stagione. Il motivo è presto detto: sono ballabili, orecchiabili e all’ insegna dell’entertainment puro. Insomma, degli ideali tormentoni estivi. Soler, che imperversa con il singolo “Yo contigo, tù conmigo” registrato insieme alla band sudamericana MORAT, è inoltre atteso a Senigallia il 12 Agosto, in occasione del Mamamia Festival Estate 2017.

  • Occhiali da sole Ray-Ban e “cat eye” ovunque – Il classico modello “Aviator” griffato Ray Ban conosce un nuovo boom, meglio se provvisto di lenti a specchio. Ormai è un evergreen, un passe-partout che si coniuga con un’ampia varietà di stili, e non viene mai meno alla sua allure grintosa e chic al tempo stesso. Con il Summer Jamboree in corso, poi, non poteva che tornare ad impazzare il “cat-eye”: sofisticato e sexy, il tipico occhiale dei ’50 piace perché ricorda Marilyn e viene declinato in innumerevoli colori, forme e dimensioni.

  • L’irresistibile appeal delle mules – La calzatura di tendenza, a Senigallia, ha un solo nome: mules. Gettonatissimo il tacco di legno, un inno allo stile easy. Che siano modello sabot, a zeppa o a spillo, le mules hanno l’atout del comfort ma si ammantano di raffinatezza grazie a molteplici varianti nei pattern e nei dettagli. Non stupisce, dunque, che siano un must irrinunciabile.

 

Si ringraziano: Alessia Del Bianco c/o Comune di Riccione, Francesca Fenucci, Giulia Morini


Potrebbe interessarti anche