Food

Ricetta della settimana: Branzino con cime di rapa e trevisana

staff
23 febbraio 2013

Wicky Pryan, chef e proprietario del Wicky’s Wicuisine Seafood, è uno chef con un percorso unico dal quale ha origine una cucina fusion incredibile, ricca di sorprese e proposte assolutamente inedite, tutte da provare, come la ricetta della settimana nella quale sapori mediterranei e profumi orientali si uniscono in un’inconsueta e deliziosa armonia.

Ingredienti per 4 persone:

600g di filetto di branzino
100g di cime di rapa
100g di trevisana
8 pomodorini datterino
15ml di olio extravergine d’oliva
15ml di olio di sesamo
10ml di salsa di soia
1 scalogno
2 foglie di basilico
15 ml di vino bianco
Sale
Pepe
Paprika
1 spicchio d’aglio tagliato molto sottile

Tempo di preparazione: 15 minuti

Procedimento:
In una padella scaldare a fiamma bassa per 20 secondi la metà dello spicchio d’aglio con l’olio d’oliva. Mettere nella padella il branzino dalla parte della pelle e aggiungere un pizzico di sale. Dopo 4-5 minuti girare il branzino e aggiungere il vino bianco; dopo altri 4-5 minuti girare nuovamente il branzino e aggiungere la salsa di soia e la paprika.
Contemporaneamente in un’altra padella scaldare a fiamma bassa per 20 secondi l’altra metà dello spicchio d’aglio con l’olio di sesamo. Aggiungere le verdure e un pizzico di sale. Lasciare cuocere 8-10 minuti, aggiungere lo scalogno tagliato sottilissimo, il basilico e i pomodorini tagliati a metà.

Commento dello Chef, Wicky Pryan:
“La mia cucina nasce…”. Questa semplice frase esprime perfettamente il mio rapporto con il cibo. Si tratta di un percorso che vede come punto di partenza l’ingrediente e le sue origini. Ogni ingrediente ha il suo spazio per esprimersi e trasmettere il meglio di sé.


Vino consigliato:
Lo chef suggerisce di abbinare questo piatto con Piemonte Chardonnay Giarone di “Poderi A. Bertelli”, un vino bianco di grande eleganza e intensità, dal colore giallo dorato e dal profumo avvolgente con toni di leggero fumé e burro d’arachidi.

Simona Micheletto Castelli

La ricetta è stata suggerita da Wicky Pryan, chef del Wicky’s Wicuisine Seafood (www.wicuisine.it).
Wicky Pryan è nato e cresciuto in Sri Lanka. Dopo aver conseguito una laurea in criminologia a Colombo, ha seguito la sua grande passione per la cucina. È stato l’unico allievo straniero del maestro di sushi Kan e ha lavorato con un grande chef Francese. Da sette anni a Milano, dopo essersi fatto conoscere come chef in alcuni prestigiosi ristoranti cittadini, ha finalmente aperto un suo locale.
La cucina di Wicky è un mondo di sapori in continua evoluzione, sempre alla ricerca del meglio. L’ambiente è curatissimo nei particolari, sereno e rilassato per predisporre al meglio il palato raffinato: legno naturale e luci soffuse che ricordano un cielo stellato, e una luna che emana la stessa magia delle notti in Sri Lanka. Spezie orientali, salse segrete, tagli precisi, marinature, vapori, cotture lente e veloci, si fondono per dar vita a gusti e sapori inediti.


Potrebbe interessarti anche