Food

Ricetta semplificata: paccheri mediterranei su crema verde

staff
12 gennaio 2013

Il passaggio più lungo e complesso della ricetta suggerita dallo chef Antonio Lostumbo è sicuramente la crema all’aglio. Per semplificare la preparazione lo chef suggerisce di sostituire la salsa con un semplice e delicato soffritto di cipolla; questa soluzione incontrerà il gusto anche dei palati poco abituati al sapore deciso dell’aglio senza penalizzare l’armonia del piatto!

Ingredienti per 4 persone:
320 gr di paccheri
1 cipolla (tritata finemente)
2 zucchine
5 foglie di basilico
250 gr di gamberi
1/2 bicchiere di vino bianco
40 gr di olive nere (tagliate a rondelle)
1 pomodoro (tagliato a cubetti)
olio d’oliva, sale e pepe qb

Tempo di preparazione: 20 minuti

Procedimento:
Per il soffritto di cipolla: soffriggere la cipolla, aggiungere un po’ d’acqua calda e stufare delicatamente fino a quando diventa trasparente.
Per la crema di zucchine: tagliare le zucchine e farle bollire in acqua per 3-4 minuti. Frullare aggiungendo un po’ d’olio d’oliva, le foglie di basilico, un pizzico di sale e pepe nero. Tenere in caldo la crema.
Per il sautè di gamberi: pulire i gamberi e saltarli in padella con olio d’oliva e due spicchi d’aglio. Quindi sfumare con il vino, aggiungere un pizzico di sale e far cuocere per 2-3 minuti.
Per servire: cuocere i paccheri “al dente”, mettere la crema di zucchine sul fondo del piatto e adagiarvi la pasta. Decorare infine con il soffritto di cipolla, i gamberi, i pezzetti di pomodoro e di olive.

Simona Micheletto Castelli

La ricetta semplificata è stata suggerita da Antonio Lostumbo, executive chef del Ristorante Rossini dell’Hotel Golden Tulip a Yerevan (Armenia).
L’illustrazione è di Barbara Monacelli, straordinaria fashion-designer e talentuosa pittrice. Barbara, dopo essersi diplomata all’Accademia di Costume e di Moda di Roma, ha intrapreso una serie di brillanti collaborazioni, tra le quali spiccano Pino Lancetti, Les Copains, Egon von Furstenberg. Di seguito, il suo sito ufficiale: www.behance.net/BarbaraM


Potrebbe interessarti anche