Ripartito da Parigi “Cerco casa Disperatamente”

Rosa Vittoria
8 settembre 2013

cercocasa

É ripartito il 5 settembre, su Real  Time, il programma “Cerco casa disperatamente”, con l’elegante mediatrice immobiliare prestata alla televisione Paola Marella, assieme al suo architetto romano Andrea Spera – presente anche nelle scorse edizioni -, che come sempre cercheranno di scovare la residenza dei sogni dei propri clienti.
Ma anticipiamo che non saranno storie da due cuori e una capanna; non ci saranno bilocali modesti per comuni mortali (magari da arricchire con qualche candela dell’Ikea, così diventa carino carino), a cui tanto nessuno darà il mutuo.
Chi può permettersi un immobile solo in un arrondissement periferico, che si arrangi da solo! Vedremo, quindi,  esclusivamente abitazioni prestigiosissime, e questa volta addirittura nella Ville Lumiere, la capitale de l’amour.
Il format, per questa ottava  stagione di messa in onda, è stato presentato come “una versione deluxe per un programma cult (…) un regalo per tutti gli appassionati del programma che possono così sognare ad occhi aperti davanti al teleschermo”.
Ma allora, se si tratta di un regalo, non è che mi acquistereste a mia insaputa una bella casetta? Va bè, lo ammetto, quando guardo questa trasmissione ho sempre un sentimento ambivalente: da un lato ne sono affascinata e cerco di carpirne ogni dettaglio, ma dall’altro, ogni tanto, mi viene un leggero travaso di bile pensando che nemmeno in 3 vite potrei permettermi una casa così. E finisce che il mio divano, di cui andavo tanto orgogliosa, mi sembra a confronto un orrido giaciglio di paglia.
Scherzi a parte, ricordiamo che tra i protagonisti (tutti italiani) ci saranno uno chef che ha aperto un ristorante a Parigi, una coppia di ricercatori – per non farci mancare la tematica della fuga dei cervelli dall’Italia -,  una coppia gay – per non farci mancare la tematica sociale sulla diversità – ed  un artista italiano che lavora nel parco divertimenti di Disneyland Paris.
Scommettiamo che con l’esperienza del duo Marella-Spera e budget non proprio risicati non sarà difficile trovare queste dimore da sogno?

Rosa Vittoria