Advertisement
A modo mio

Speciale menu di Natale – il primo piatto: risotto con tartare di gamberi rossi, melograno e mandorle salate

Raffaella Mattioli
12 dicembre 2013

Raffa131212

Proseguiamo con la preparazione del nostro menu di Natale: la ricetta è da veri gourmand. L’insieme dei sapori di questo risotto è straordinaria: la dolcezza del gambero incontra il salato delle mandorle, e la freschezza del basilico è bilanciata dalla leggera acidità del melograno.

Ma tutta questa esplosione di sapori necessita che questa volta spendiate un po’ di tempo in più e prepariate un buon brodo di gamberi… concedetevelo, almeno a Natale!

Ingredienti per 4 persone:
250g di riso carnaroli
4 gamberi rossi di Sicilia
750 ml circa di acqua
12 mandorle salate
30 chicchi di melograno
Basilico
Il succo di mezzo limone
1 scalogno
1 spicchio d’aglio
Olio evo
Burro
Sale
Vino bianco
Brodo vegetale q.b.

Tempo di preparazione: 30 per il brodo di gamberi + il tempo di marinatura dei gamberi + 20 minuti per il risotto

Procedimento: per prima cosa dovete togliere le teste e il carapace dei gamberi; metteteli quindi in una casseruola con uno spicchio d’aglio in camicia e un filo d’olio. Fateli tostare schiacciandoli con una forchetta e poi copriteli con l’acqua. Fateli cuocere lentamente per 30 minuti, quindi una volta intiepidito il brodo ottenuto , filtratelo e tenetelo da parte.
Nel frattempo, pulite i gamberi crudi, tagliateli in piccoli pezzi e fateli marinare in un’emulsione di olio e limone, teneteli coperti in frigorifero per almeno 30 minuti. Tritate finemente uno scalogno, fatelo imbiondire con un filo d’olio, aggiungete il riso, salate, fatelo tostare pochi minuti, sfumate con il vino bianco ed iniziare la cottura con il brodo di gamberi. Se questo non dovesse bastare, ultimate la cottura con del brodo vegetale. Mantecate con un pezzetto di burro e aggiustate di sale.
Impiattate, ponendo al centro del piatto di riso la tartare di gamberi che avrete tolto dal frigorifero almeno 10 minuti prima. Decorate con foglioline di basilico tagliate a julienne, mandorle salate tritate e i chicchi di melograno.

Nota: in questo caso, ovviamente i gamberi devono essere freschissimi.

Vino consigliato: con i gamberi rossi di Sicilia è perfetto un vino bianco siciliano come il magnifico “Cometa” dell’azienda vinicola Planeta: uno straordinario Fiano, sorprendentemente aromatico, intenso e avvolgente, elegante e ricco al contempo.

Raffaella Mattioli

In questa rubrica Raffaella Mattioli propone ricette veloci, gustose e leggere per aver golosamente cura di se stessi e del proprio tempo. Inoltre, offre consigli e suggerimenti preziosi per esplorare il mondo attraverso profumi e sapori e organizza a casa vostra piccole cene, con menù a vostra scelta (per info scrivete a raffigioca@libero.it). Raffaella possiede due grandi passioni, le pietre preziose e la cucina. Della prima ha fatto un lavoro, della seconda un hobby con cui rilassarsi, giocare con le figlie e allietare gli amici.


Potrebbe interessarti anche