A modo mio

Risotto di zucca al salto con quenelle di yogurt e erba cipollina

Raffaella Mattioli
10 ottobre 2014

PDSC1491

Quanto è buono il riso al salto, con quella deliziosa crosticina esterna e il morbido interno…
Il classico piatto di “recupero” da preparare in due giorni diversi, ma questa volta invece del solito allo zafferano ve lo propongo di zucca, con una piacevole sorpresa fresca, aromatica e leggermente acidula, in contrapposizione alla dolcezza della zucca.

Ingrediente per 4 persone:
340 gr. di riso carnaroli
400 gr. di zucca mantovana
1 scalogno piccolo
Brodo vegetale ( carota, cipolla, sedano)
Olio evo, burro, parmigiano, sale e pepe q.b.
Erba cipollina a piacere
4 cucchiaini di yogurt greco

Tempo d preparazione: per il risotto 40 minuti; 10 per saltarlo in padella ‎

Procedimento:
Preparate il brodo vegetale.
In una casseruola fate un leggero soffritto con lo scalogno, l’olio e il burro, quindi nella stessa fate tostare il riso, salandolo leggermente in questa prima fase.
Aggiungete la zucca tagliata a piccoli dadini, coprite di brodo e procedete come per un normale risotto.
Ultimato il risotto, aggiungete del parmigiano e controllate il sale, quindi  fate raffreddare.
Il giorno dopo ungete bene con il burro una padella anti aderente dal diametro di cm 24 , schiacciate con una forchetta il risotto per renderlo sottile ed uniforme e fatelo rosolare da una parte.
Quando, sollevando un lato, vi sembrerà dorato, aiutandovi con un coperchio giratelo e procedete come sopra.
Servitelo caldo, decorandolo con delle piccole quenelle di yogurt greco ed un pizzico di erba cipollina tagliata fine.

Vino consigliato:
Un buonissimo Riesling come l’Alto Adige Riesling DOC della Cantina vinicola di San Michele Appiano: dal colore giallo paglierino, con un bel profumo di frutta e fiori, in bocca è fresco, secco e persistente.


Potrebbe interessarti anche