Food

Risotto di zucca

Giulia e Antonella
21 ottobre 2013

GiuliaEAnto131021

Autunno: una delle stagioni più “vive” sotto tanti aspetti. Iniziamo dalla cucina: melograni, zucca, castagne, mele, le prime minestre ed i buonissimi e gustosissimi risotti! Con queste temperature fresche mi ritrovo a fare spessissimo questo piatto!
Come quello che vi presentiamo oggi.

Ingredienti per 4 persone:
Riso carnaroli (3 pugni per ogni commensale con l’aggiunta di 1 per la pentola -i cari vecchi consigli della nonna!-)
Zucca (ho messo circa 90 grammi a testa)
brodo vegetale
Un cucchiaino da the di Parmigiano grattugiato
Cipolla q.b.
Una noce di burro
Sale q.b.
Pepe q.b.

Tempo di preparazione: 10 minuti + 25 di cottura

Procedimento:
Pulite per bene la zucca e tagliatela a cubetti in modo grossolano. Schiacciate ogni cubetto leggermente con l’aiuto di una forchetta.
Preparate il brodo vegetale in un tegamino. In una casseruola fate sciogliere una noce di burro con un po’ (ma proprio poca!) di cipolla tagliata grossolanamente e aggiungeteci la zucca. Quando la cipolla è dorata toglietela quasi tutta dalla pentola, lasciando solo uno/due pezzetti. Aggiungete quindi il riso e lasciatelo tostare un paio di minuti. Aggiungete un mestolino di brodo alla volta, quando necessario. Mescolate poco. Ricordatevi che meno si mescola il riso, più lo stesso trattiene le proprie fibre. Aggiungete quindi il Parmigiano e il pepe macinato e mescolate. Assaggiate ed eventualmente salate, se lo ritenete necessario. Fate evaporare tutto il brodo prima della fine della cottura. Quando il riso è quasi cotto incorporate una noce di burro, mescolate e spegnete il fuoco, in modo da lasciare che il risotto si componga per alcuni minuti.
Impiattate e servite!
Per guarnire il piatto, ho posizionato due-tre scaglie di Parmigiano sopra al risotto, come se fossero delle vele!

Idee per la tavola:
Oltre ai sapori, l’autunno è piacevole anche per i colori. Ci sono tutte le sfumature di rosso, di giallo, di verde, fino al marrone più o meno intenso. E proprio i colori mi hanno ispirato per la tavola.
Le mele la fanno da padrona: gialle o rosse, a seconda dei gusti!
La tovaglia è uno scampolo di stoffa che era rinchiusa in un angolo in merceria. L’ho acquistata, ci ho messo una banda tutto attorno con del nastro vinaccia ed ecco fatta la tovaglia autunnale.
Anche per una serata a casa, davanti al camino, quando fuori piove, la tavola ha il suo perché, seppure preparata in modo semplice. In fin dei conti… ci piace cullarci! E sì, ci piacciono i dettagli!
Tovaglioli rossi, a richiamare le mele della tovaglia (che, volendo, si possono alternare tra rossi e gialli), legati da un semplice nastrino argento per dar vita al tutto.
Piatti con disegnate le margheritone: fiore che in questo periodo si può facilmente trovare dei colori più inusuali dal fiorista e che, con una bella composizione, è anche gradevole per un regalo.
Come centrotavola, un piatto bianco, di ceramica fa da contorno alla frutta di stagione: i primi mandarini, con il loro bell’arancio, l’uva e le immancabili mele!

Anto

Svolazzi – Giulia V. & Antonella B.

Giulia e Antonella, due amiche: una architetto, l’altra avvocato. Entrambe con la passione per il buon gusto e l’eleganza. Amano inoltre organizzare eventi, sia piccoli che grandi, curando ogni singolo dettaglio. Nei loro blog (www.svolazzi.it e svolazzieventi.blogspot.it) condividono idee e ricette e si adoperano affinché ogni singolo evento possa definirsi unico e personale, cercando di renderlo davvero indimenticabile.


Potrebbe interessarti anche