A modo mio Ricette

Risotto pecorino e pere

Raffaella Mattioli
10 marzo 2016

20160228_132307

Un eccellente ed inusuale risotto, frutto della tradizione italiana, come l’antico adagio recita: “Al contadino non far sapere com’è buono il cacio con le pere”.

Ingredienti per 4 persone:
Brodo vegetale (acqua fredda, sedano, carote , cipolle)
450 gr. di riso Carnaroli
1 piccolo scalogno
½ bicchiere di vino bianco
Olio evo, burro sale q.b.
Abbondante pecorino romano grattugiato
1 pera (quella che preferite, ma “croccante”)

Tempo di preparazione: 20 minuti circa

Procedimento:
Una volta pronto il brodo, tagliate il più sottilmente possibile lo scalogno e fatelo imbiondire con un fiocco di burro, per poi aggiungere il riso da tostare e sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco. Aggiungete quindi un pizzico di sale ed il brodo e mantecate.
Nel frattempo tagliate a piccoli quadratini la pera e riponetela da parte.
In una padellina antiaderente calda, fate scioglite un cucchiaino di pecorino e delicatamente sollevate la parte esterna, così da ottenere una cialdina da lasciare raffreddare. Procedete seguendo le medesime modalità per le altre.
A fine cottura, ultimate il risotto con una noce di burro ed abbondante pecorino grattugiato e fatelo riposare prima di servirlo in un piatto che decorerete con i quadratini di pera e le cialdine di pecorino.

Vino consigliato:
Un’ottima Malvasia Putinata delle cantine laziali di Casale Certosa, in bocca risulta sapido e aromatico mentre all’olfatto leggermente fruttato e persistente.


Potrebbe interessarti anche