Food

Risotto verde primavera

Elisa Carcano
24 marzo 2014

elisa140324

La primavera è ormai cominciata, il caldo dei giorni scorsi è già svanito, ma di sicuro tornerà; finalmente possiamo prepararci per il cambio dell’armadio e indossare gli abiti più leggeri e godere delle giornate di sole.
Come nella moda per questa stagione sono previsti l’uso dei colori pastello: oggi vi voglio proporre un risotto verde, come i germogli che ci sono sugli alberi, come i prati che si colorano sempre più; basta usare un po’ di fantasia ed il gioco è fatto!


Ingredienti per 4 persone:

280g di riso
600g di piselli freschi
1 porro
150g di crescenza
Basilico
½ cipolla
Formaggio grattugiato
50g di burro
Sale
1 o 2 dadi
1 bicchiere di vino bianco

Tempo di preparazione: 20 minuti

elisa140324_1

Procedimento:
Sgusciare i piselli, metterli in una pentola a pressione con un poco di acqua e sale. Dal momento in cui la pentola fischierà, lasciarli in pressione per circa 6 minuti, quindi scolarli e lasciarli raffreddare. Aggiungiamo il basilico e ridurli in purea con l’aiuto del frullatore ad immersione.
Dentro una pentola capace versare circa 1 litro o poco più di acqua con almeno un dado.
In un’altra pentola scaldare il burro. Una volta sciolto aggiungere il porro tagliato abbastanza fine, farlo rosolare e versare il riso; bagnarlo con il vino, fin quando non sfumerà. Aggiungere la purea di piselli e lentamente il brodo, poco alla volta, lasciare evaporare e proseguire così per 15 minuti, avendo cura di mescolare costantemente.
Una volta che il risotto ha raggiunto la fine della cottura, versare il burro con il formaggio grattugiato e aggiungere la crescenza tagliata a tocchetti; mescolare ancora e mantecare. Impiattare e servire.

Una bontà da mangiare… fino all’ultima briciola!

Elli

Elisa Carcano o meglio Elli, architetto, amante dei dettagli, del design e del buon gusto. Ama i viaggi, le novità, le fotografie e i nuovi sapori. Le piace la natura e coltiva un suo orto, quando le avanza tempo.
Le piace cucinare, con amore, e coccolare chi le sta attorno con i suoi manicaretti. Prepara piatti elaborati ma allo stesso tempo rustici e legati alla tradizione. Cucinare per condividere, cucinare per far tornare il sorriso dopo una giornataccia, cucinare per distrarsi, rilassarsi e per trattarsi bene: questo è il suo motto.
 www.flickr.com/photos/7195312@N05/sets/72157632041315310


Potrebbe interessarti anche