Ritorno al passato per “Striscia la Notizia”!

Rosa Vittoria
12 ottobre 2013

striscia

Calo di ascolti senza precedenti per una “Striscia la Notizia” a cui viene dato il tapiro d’oro perché, si potrebbe dire, striscia per terra l’audience. Sono circa 2 milioni i telespettatori che non hanno apprezzato i cambiamenti che il geniale Antonio Ricci aveva apportato al format satirico ed hanno deciso di cambiare canale, di non seguire più il TG più famoso ed imparziale d’Italia. Se nel 2012 la media della prima settimana era stata superiore ai 5,5 milioni di spettatori, con uno share del 20,46%, per il 2013 le cifre parlano di 4,78 milioni di spettatori e 18,2% di share. E così Antonio Ricci cambia direzione con un ritorno repentino al passato. In Italia, neanche un programma televisivo riesce ad inventare qualcosa di nuovo e a mettere in campo qualche piccola rivoluzione anche culturale. Non è piaciuta, infatti, l’introduzione per par condicio degli sgambettanti velini in slip. Non è piaciuta la conduzione in rosa al 100%, se pur affidata alla neomamma Michelle Hunziker ed alla bravissima Virginia Raffaele con le sue straordinarie imitazioni di Nicole Minetti, Ornella Vanoni e Belen Rodriguez. Tutti i simboli di un tentativo di cambiamento non hanno raccolto consensi ed il messaggio resta sempre lo stesso. Si, perchè dal 14 ottobre, tutto ritorna come prima. Recuperano il bancone le veline della scorsa stagione, Alessia Reato e Giulia Calcaterra, e la conduzione, per 2 settimane, sarà affidata a Piero Chiambretti, che sa di raccogliere una sfida non facile. Ma se qualcuno ce la può fare a non far sentire la mancanza di Ezio Greggio, questo è proprio lui: sagace, attento ai cambiamenti politici e dalla battuta pronta.
E, fino all’arrivo di Chiambretti, sarà Gerry Scotti a sostituire Michelle Hunziker che si è ritrovata a partorire quasi in diretta. Per Gerry Scotti non è la prima volta, aveva infatti già debuttato a Striscia nell’edizione del 1999 con Gene Gnocchi. Quel debutto se lo ricordano in molti, perché Gerry doveva salutare il pubblico dal bancone (come tradizionalmente faceva Ezio Greggio) ma il piano non resse al dolce peso ed il simpatico conduttore sprofondò al suo interno. Per il momento queste le novità. Stiamo a vedere se ci saranno altri giri di valzer.

Rosa Vittoria