I nostri blog

Rituali di benessere psicofisico

staff
12 ottobre 2011


Dunque, premetto che a me non piace lavarmi. Sarò come un gatto a cui non piace l’acqua ma la sensazione di uscire dopo la doccia al freddo e al gelo, e di dover trafficare con i capelli almeno un’ora perché siano del tutto asciutti, mi uccide.
Ci sono momenti in cuoi però bisogna, per necessità, staccare la spina e rilassarsi e un bel bagno è l’occasione migliore.
E’ stato un gran periodaccio per me, e in attesa di una settimana alle terme di Bormio, in cui dormirò e mi farò coccolare per 7 giorni, un mini-trattamento spa in casa mi aiuta a tirare al weekend.
Ecco il mio rituale perfetto.
Partiamo dall’atmosfera, le candele sono immancabili in un trattamento che si rispetti, sceglile leggermente profumate, da mettere qua e là nel bagno facendo attenzione che non siano in posti pericolosi dove possano bruciare qualcosa o cadere. Spegni la luce e scegli della musica che ti rilassi, per me sono i Kings of Convenience o i Boards of Canada.
Il bagno: per un bagno rilassante unisci il contenuto di tre bustine di camomilla o di melissa e una manciata di fiori di lavanda (che personalmente ho in giardino), in un fazzoletto di telo, chiudilo con un nastro ed appendilo sotto il getto dell’acqua calda della vasca da bagno, unisci una manciata di sale grosso e qualche goccia di olio essenziale alla lavanda ed immergiti per almeno venti minuti. Tieni a portata di mano un bicchiere di acqua fresca per combattere i cali di pressione.
Il trattamento: per ottimizzare il tempo ne approfittiamo per una maschera sul viso. Prendete metà di un avocado (che ho riscoperto come cibo preferito) e schiacciatene la polpa con una forchetta fino a farlo diventare una pasta, aggiungete mezzo cucchiaino di miele e spalmate sul viso. Lasciate agire per venti minuti e risciacquate con acqua tiepida. Noterete subito una pelle più elastica e idratata.
Lo scrub: a fine bagno, levigate la vostra pelle con uno scrub dedicato al relax. Prendete una tazza di zucchero di canna, unitevi due cucchiai d’olio d’oliva e qualche goccia di estratto di vaniglia, due cucchiai di yogurt e strofinate la pelle con movimenti circolari.
La crema idratante: la migliore trovata fino ad ora è di Aveeno ed è alla lavanda, una delle poche creme che per giorni lascia la pelle idratata e morbida.

 

Iashy