Advertisement
News

Rivoluzione Calvin Klein: addio Costa e Zucchelli

Martina D'Amelio
19 aprile 2016

Fransico_CK_r1RGB_WEB-1

Francisco Costa e Italo Zucchelli dicono addio alla direzione creativa di Calvin Klein: si prepara una vera e propria rivoluzione, che unificherà tutte le divisioni del marchio sotto un’unica guida. Quella di Raf Simons?

La label americana ha comunicato in una nota l’uscita di coppia – senza specificare se si tratti o meno di un vero e proprio licenziamento – delle due menti, rispettivamente a capo della linea Calvin Klein Collection donna e uomo. Il marchio nell’orbita di PVH sembra avere tutta l’intenzione di imboccare nuove strade: anzi, un’unica strada, sintetizzata nel nome di un solo direttore creativo, che avrà come obiettivo quello di proteggere ed incrementare le già solide vendite del marchio nel corso del 2017 (attualmente, si parla di un giro d’affari di circa 10 miliardi).

Questo cambio di strategia segna l’inizio di un nuovo capitolo per noi, il primo davvero significativo dopo il ritiro di Mr. Klein ”– ha dichiarato Steve Shiffman, ceo della griffe. “Voglio ringraziare Francisco e Italo per aver contribuito a rendere Calvin Klein un marchio del fashion leader a livello mondiale con dedizione, attenzione e creatività”.

Chi prenderà il posto occupato dal brasiliano Costa, al timone del womeswear dal 2011, e dell’italiano Zucchelli, a capo del menswear dal 2004? I rumors danno sempre più certo l’arrivo di Raf Simons, novello ex Dior. Intanto, in attesa del nome ufficiale – che non tarderà di certo ad arrivare – la moda continua ad assistere al suo inarrestibile gioco di poltrone.


Potrebbe interessarti anche