News

Rivoluzione tech da Zara: cassa self service e camerino virtuale

Jennifer Courson Guerra
1 luglio 2016

copertina-zara-store

Zara guarda al futuro con due importanti novità tecnologiche. Le prime casse self service, mutuate da iper e supermercati, sono sbarcate in alcuni negozi spagnoli. Presto in arrivo anche i camerini high-tech.

Il fast fashion si fa ancora più fast con le casse automatiche, che permetteranno di ridurre le proverbiali code nei negozi e velocizzeranno i pagamenti. Non tutti sembrano entusiasti: a qualcuno di certo mancherà il contatto diretto con gli addetti alla vendita, che non può essere sostituito da nessuna tecnologia. Ma questa mossa permetterà a Zara di ridurre e riposizionare il personale, e conseguentemente i costi di gestione.

Il camerino virtuale, invece, si fa ancora attendere. Grazie ai suoi schermi touch-screen sarà possibile verificare la presenza di altre taglie e colori senza dover uscire dalla fitting room. Queste scelte così all’avanguardia fanno parte del piano di Zara, fiore all’occhiello di Inditex, di estendere il concetto di fast fashion, rendendo sempre più “smart” i propri store.


Potrebbe interessarti anche