Cinema

Roberto Bolle: l’arte della danza sul grande schermo

Jennifer Courson Guerra
17 novembre 2016

5fe76b45e656fe5200fe39c6bd872a5f

Nessuno come lui ha saputo rendere pop un mondo inaccessibile come quello della danza classica. Roberto Bolle, da divo del balletto diventa divo del grande schermo con il primo lungometraggio dedicato a lui e alla sua professione, “Roberto Bolle. L’arte della danza”, un percorso alla scoperta dei gala di “Roberto Bolle and Friends”.

Tre luoghi simbolo della cultura italiana, l’Arena di Verona, il Teatro Grande di Pompei, le Terme di Caracalla a Roma, fanno da scenario al tour nella vita privata e professionale dell’étoile. Il film, diretto da Francesca Pedroni, si snoda tra dietro le quinte e interviste, riprese degli spettacoli e colloqui intimi.

coverlg_home1

Lo abbiamo visto crescere, diventare étoile della Scala, ma anche una straordinaria star pop in grado di far conoscere i maestri della coreografia del passato e del presente a un pubblico neofita”, racconta la regista. “Qualsiasi cosa faccia o dica è semplicemente virale. Accompagnare Roberto Bolle in tour all’Arena di Verona, al Teatro Grande di Pompei e al Teatro delle Terme di Caracalla a Roma è stata una magnifica avventura”.

“Roberto Bolle. L’arte della Danza”, prodotto da Classica e Artedanza e distribuito da Nexo Digital, approderà in sale cinematografiche selezionate per un periodo limitato, dal 21 al 23 novembre, e sarà presentato in anteprima al 34° Torino Film Festival.


Potrebbe interessarti anche