Caro Roberto, artista dell’hairstyle

Eliana Miglio
2 febbraio 2016

163900451-6f1539a6-43ba-45d8-94cd-fde5b32e2f50

Roberto D’Antonio non è uno style maker. A Roma lui è l’amico che vorresti: sensibile, artista e a volte fragile, come solo i grandi si possono permettere di essere.
Crea per  chi entra nel suo salone la testa giusta, unica. Non solo in base ai lineamenti ma anche al lavoro che svolve, alla persona che è, soprattutto al sentire di ognuna. E non sono delle clienti, spesso sono davvero amiche e confidenti, con cui andare al cinema ma anche a Porta Portese la domenica mattina presto.
La sua casa è un atelier da pittore, un luogo d’arte e cultura, dove si riuniscono i registi più influenti di Roma e le attrici dei loro film. È proprio qui che Sorrentino ha incontrato Sabrina Ferilli; è uno dei pochi posti frequentati da Carlo Cecchi, che non ama la mondanità; ed è Martone con la sua famiglia li puoi incontrare al brunch in terrazza preparato dalla fida cuoca Lola.
Se,come oggi, incontri Valeria Golino al negozio non è un caso. Perchè il giorno dopo probabilmente ci saranno la fascinosa Laura Morante con Eugenia Costantini, la regista Maria Sole Tognazzi, Christian De Sica con la moglie Silvia, Verdone, Fiorello e tutta la sua bella famiglia. Ma anche Anna Bonaiuto, la sceneggiatrice Lodovica Rampoldi, Carolina Crescentini, Isabella Ferrari e suo marito, il regista Renato De Maria, Mimmo Calopresti, Jasmine Trinca, Valeria Bruni Tedeschi che ama farsi spettinare solo da lui. E poi Pierfrancesco Favino, Andrea Occhipinti ed il produttore Nicola Giuliano. E ancora Riccardo Scamarcio, Sergio Rubini, Cristiana Capodondi, Daniele Silvestri, Claudia Gerini e Federico Zampaglione, che sono davvero cari amici. Così come la talentuosa Valentina Cervi ed il suo compagno, il grande regista Stefano Mordini.
Non c’è da stupirsi  quindi se molte delle persone che vedi al salone sono poi le stesse che  incontrerai alle sue cene, per festeggiare la Coppa Volpi o il premio Oscar di un caro amico.
Iaia Forte ha creato con Roberto alcuni dei suoi bellissimi personaggi per il regista Pappi Corsicato, altro abituè. La regista Cristina Comencini si lascia accudire per tutte le occasioni  di lavoro ed i premi importanti vinti. Mentre la sorella Francesca Comencini ha addirittura scelto Daniela Del Priore, la preziosa collaboratrice di Roberto, come  protagonista del film Un giorno speciale presentato al Festival di Venezia.
Ma anche la cultura e la politica sono cari compagni di Roberto. Lo sceneggiatore Pigi Battista, lo scrittore Francesco Piccolo, la scrittrice e sceneggiatrice Francesca Marciano, la meravigliosa poetessa Patrizia Cavalli, Lidia Ravera, Rossana Rossanda, Lilli Gruber e Michele Santoro: sono tutti nomi di casa al salone. Alain Elkan passa sempre quando si trova a Roma, mentre la figlia Ginevra è più assidua.
Ora Clemente Mimum è appena entrato e spesso l’iconica Marianna Madia si fa accudire i suoi bellissimi e lunghi capelli dai ragazzi.
Frequentazioni bipartisan, come la madonna fiorentina MariaElena Boschi, ma anche Micaela Campana, Daniela Santanchè, Margherita Boniver e Beatrice Lorenzin e tantissimi altri.
Ma questo enorme successo personale a cosa è dovuto? È ovviamente un segreto, un mix di creatività e volontà. Una grande passione per il proprio lavoro e il rispetto per quello degli altri. Ma soprattutto una particolare ed unica sensibilità.
Quando gli chiedo se ha ancora un sogno nel cassetto, mi  risponde di sì, collaborare con Patti Pravo e con Renato Zero, sue icone da sempre. Ecco, forse è proprio questo il suo segreto: non smettere mai di sognare e di mettersi in gioco. Grazie Roberto, ti voglio bene.