Woman

Rose des vents: il nuovo capolavoro di Dior Joaillerie

Luca Antonio Dondi
20 febbraio 2016
Un frame del cartone animato realizzato da Vittorie de Castellane per presentare Rose des vents

Un frame del cartone animato realizzato da Vittorie de Castellane per presentare Rose des vents

“Un simbolo del viaggio, in essa risiedono le eco della stella di Christian Dior e l’idea del ciondolo portafortuna, ma anche la rosa, il suo fiore preferito. La storia dell’intera Maison è racchiusa qui, implicitamente”.

È così che Victoire de Castellane, direttore creativo di Dior Joaillerie, presenta l’ultima sua grande creazione. Un gioiello, un simbolo, una storia, un messaggio: Rose des vents è tutto questo. L’artista racconta come all’epoca tutto sia nato a Granville, città natale di Monsieur Dior, dove il couturier si lasciava ispirare dalla vista dell’orizzonte sul mare e dal suo amato giardino, che curava personalmente con minuzia e amore proprio come faceva con i suoi abiti. E quando, a Parigi, trovò per strada una stella, si convinse ad aprire il suo atelier e i suoi sogni e desideri presero vita.

La collezione Rose des vents si compone di collane pendenti e a doppio giro e di preziosi bracciali, in cui la Rosa dei venti è protagonista. Delicate catene in oro bianco, rosa o giallo collegano i medaglioni circondati da grani d’oro e contenenti la Rosa: lapislazzuli, madreperla e onice fanno da sfondo al simbolo della collezione che vede incastonarsi al centro uno splendente e raffinato diamante che fa brillare il gioiello di luce propria.

“La Rosa dei venti è anche metafora della creazione”, continua a spiegare Victoire de Castellane. “Creare vuol dire fare ricerca, ribaltare tutto fino a trovare un punto cardine e partire da lì per un viaggio. La creazione è il prodotto finale di questo viaggio.” E in questo caso il prodotto finale è decisamente eccellente.


Potrebbe interessarti anche