Motori

“Rossa” EICMA

Giorgio Merlino
20 novembre 2012

Questa domenica è giunta al termine la settantesima edizione del Salone Internazionale della Moto, in programma a Milano, presso la Fiera Internazionale di Milano a Rho. Come ogni anno Ducati ha spalancato le porte alle novità EICMA senza lasciare lacuna alcuna intorno alle “rosse di Borgo Panigale”. Prendendo per primo la parola, Gabriele Del Torchio, Amministratore Delegato di Ducati Motor Holding, ha avuto modo di fare il punto della situazione, comunicando i dati riguardanti il mercato internazionale e i positivi risultati commerciali che l’azienda di Borgo Panigale ha ottenuto nel corso del 2012. Dopo la recente acquisizione da parte del Gruppo Audi, Ducati rimane come estranea alla crisi generale proseguendo la sua fase di crescita e di miglioramento, sia per quanto riguarda le quote di mercato che i volumi di produzione e di vendita. Andiamo avanti con l’ufficializzazione dei programmi sportivi Ducati per il 2013, confermando i quattro piloti per la MotoGP (Andrea Dovizioso e Nicky Hayden per il Ducati Team e Ben Spies e Andrea Iannone per il Team satellite) ma anche annunciando il nuovo TEAM DUCATI ALSTARE, coordinato dalla struttura belga di Francis Batta, che la prossima stagione parteciperà al Campionato Mondiale SBK con Carlos Checa e Ayrton Badovini.

Alla fine il momento tanto atteso, quello per cui vale la pena di leggere queste parole, e cioè la presentazione dei nuovi modelli della gamma 2013: ultima Diavel Strada, nuova Hypermotard e debutto mondiale della supersportiva 1199 Panigale nella prestigiosa versione R. Come prevedibile, a polarizzare l’attenzione è stata la nuova Hypermotard, caratterizzata da prestazioni sempre più “Hyper” con versatilità estrema; quet’ultima eredita dal concept originario gli elementi che hanno reso questa moto unica e di grande successo: innovazione, design, ma soprattutto divertimento estremo. La nuova Hypermotard non solo riprende queste connotazioni ma le esalta ulteriormente grazie a una nuova gamma composta da 3 modelli: l’entusiasmante Hypermotard, l’estrema Hypermotard SP e una nuova, ancora più accessibile e pratica tourer, particolarmente adatta all’uso quotidiano: la Hyperstrada. L’intera famiglia è equipaggiata del motore di ultima generazione Ducati Testastretta 11° 821cc da 110 CV e di un telaio a Traliccio rivisto che incorpora elementi della ciclistica al vertice della gamma.
 L’Hypermotard e Hypermotard SP mantengono un look essenziale da Supermotard, mentre l’Hyperstrada è accessoriata di serie per rispondere ad esigenze prettamente orientate al mototurismo. Novità inattesa e altrettanto piacevole è rappresentata dall’inedito DIAVEL STRADA.

L’aspetto cruiser del poderoso Diavel è ora ulteriormente enfatizzato grazie ad un comfort da vera touring e da una nuova funzionalità, destinata a quanti vogliono guardare oltre, viaggiando alla ricerca di strade aperte e nuovi orizzonti. Questa nuova versione Diavel, ideata e disegnata specificatamente per i lunghi viaggi, è equipaggiata con componenti ed accessori di chiara ispirazione turistica in grado di offrire un comfort di guida su lunghe distanze sia per il pilota che per il passeggero. L’ingresso più “sportivo” l’ha fatto la 1199 Panigale R, l’emblematica versione top di gamma che storicamente identifica la versione più sofisticata ed estrema prodotta dalla casa motociclistica bolognese. Preparata e sviluppata dall’esperienza Ducati Corse per essere omologata per la prossima stagione nel campionato World Superbike, la 1199 Panigale R si va ad affiancare alla 1199 Panigale S Tricolore, versione ricca di fascino e significati, oltre alla 1199 Panigale S e alla 1199 Panigale. Queste ultime due, al di là della tradizionale colorazione rossa, si presentano per la nuova stagione in un’inedita livrea “arctic white”.

Giorgio Merlino


Potrebbe interessarti anche