Beauty

Royal beauty: God save the Queen

Giovanna Lovison
14 settembre 2015

FOTO COPERTINA

Passata alla storia per essere la regina che il Regno Unito ha amato di più e per la sua longevità sul trono (ben 63 anni e 216 giorni di reggenza “compiuti” il 9 settembre verso l’ora del the), Elisabetta II d’Inghilterra è un esempio vivente che la bellezza che premia di più è quella elegante e senza tempo.

FOTO 1

Che il make up e la cura della propria bellezza fossero assolutamente importanti per la (quasi) regina è stato ben chiaro fin da prima della sua ascesa al trono: ci vollero ben 18 mesi di lavoro per mettere a punto il look della sua incoronazione. L’ardua impresa non fu affidata, come probabilmente accadrebbe oggi, ad una truccatrice ma ad un’intera casa cosmetica, la Cyclax of London. I lavori furono capeggiati da Thelma Holland, Beauty Adviser della Corona britannica e poi consulente d’immagine di Sua Maestà, e l’obiettivo era davvero ambizioso per i tempi: creare un look che fosse adatto non solo di persona ma che risultasse impeccabile anche attraverso la macchina da presa, sia alla luce naturale che all’interno dell’abbazia di Westminster. Il fatto che la cerimonia sarebbe stata ripresa in technicolor ma vista dalla maggior parte delle persone in bianco e nero non aiutava di certo l’impresa.

FOTO 2

Gli sforzi si concentrarono tutti sul creare formule capaci di resistere per diverse ore senza necessitare di troppi ritocchi e, soprattutto, sulla ricerca della tonalità perfetta di rossetto. Ispirato alla sua residenza nella campagna scozzese, “The Balmoral Lipstick” è il nome scelto per la nuance indossata da Queen Elizabeth nel suo giorno più importante, un rosso magenta risultato da un bilanciamento perfetto di pigmenti rossi e blu e capace di far risaltare al massimo l’incarnato della Regina e le sue iridi azzurre.

FOTO 3

Thelma molto probabilmente non sapeva che, mettendo a punto il look per l’incoronazione, avrebbe creato qualcosa di ben più importante che un rossetto per un’occasione speciale. Labbra porpora, insieme al blush color pesca sono infatti il marchio di fabbrica (beauty) della Regina, diventati icona del suo stile al pari dei cappellini color pastello e della borsetta di Launer. È forse un caso che sia proprio questo il make up indossato anche dalla sua statua di cera?

FOTO 4

Quale che sia la ricorrenza, la portata della cerimonia o l’evento a cui presenziare, sia che si tratti di una partita di polo, di una visita diplomatica o un’inaugurazione, Elisabetta non manca di sfoggiare i suoi fedeli prodotti. Oltre all’immancabile lipstick, i suoi must sono una cipria levigante ma idratante, che non segni il viso ma lo faccia apparire uniforme e vellutato ed un velo di polvere rosa pesca, rigorosamente opaco e steso alto sugli zigomi. E che dire della chioma, mutata nel corso degli anni solo per quanto riguarda la transizione dal castano scuro all’argento chiaro che le dona così tanta luce? Un’acconciatura old style perfetta per valorizzare gli immancabili orecchini di perle e, non di meno, adatta ad ogni cappellino.

FOTO 5

Lo stile bon ton e senza tempo fa si che la Queen non sia mai demodé e, in tutti questi anni, è stato questo il suo segreto per apparire sempre impeccabile e, allo stesso tempo, fedele a se stessa. Se avete superato le sessantacinque candeline, ecco il modello di bellezza da cui trarre ispirazione. Una lezione per tutte? Trovate il vostro stile e fatene il vostro tratto distintivo, tutti si ricorderanno di voi.

 

Lunga vita alla Regina!


Potrebbe interessarti anche