Lifestyle

Sabato al sole

staff
24 febbraio 2012

Ora che il sole è tornato a splendere su Parigi, tutti i fine settimana sembrano una piccola vacanza. Anche in quella che è una delle città più caotiche d’Europa, quei raggi di luce fanno sembrare tutto bello e rilassante. Così oggi ho deciso di raccontarvi cosa faccio nella Ville Lumière in un sabato soleggiato…
Parigi è famosa per i suoi croissants e le sue baguette imburrate così, appena sveglia, mi dirigo al Le Bar du Marché, all’angolo della rue de Seine con la rue Saint-André des Arts, per un fantastico cappuccino e un croissant. Le Bar du Marché ha anche dei comodi tavolini all’aperto dove mi posso sedere a leggere il giornale e prendere anche un po’ di sole.
Una volta finito mi avvio per la rue Bonaparte finché arrivo alla Senna. Quando vedo i raggi di sole riflettersi sull’acqua, Parigi mi sembra magica, quasi mistica. Mi piace camminare giù per la Senna fino all’Ile de la Cité, da dove poi raggiungo il Jardin de Luxembourg; ma da qualunque punto la si osservi, la Senna rimane sempre meravigliosa, soprattutto se illuminata dal sole!
Il Jardin de Luxembourg è il secondo parco pubblico più grande di Parigi, ed è il giardino del Senato francese che si trova all’interno del Palazzo Luxembourg – costruito nel 1611 da Maria de’ Medici, che volle erigere una copia di Palazzo Pitti per ricordare la sua città. All’interno del parco vi sono bellissime statue nonché la famosa Fontana Medici costruita nel 1630.
Mi piace andare al Jardin Luxembourg con un bel libro e sedermi a leggere su una delle tante panchine. I parigini dicono che il modo migliore di osservare le persone è andare proprio al Jardin Luxembourg: un calderone di vite, con podisti, amanti e sognatori di ogni età e occupazione.
Dopo aver camminato nel parco esco sulla rue d’Assas e cammino giù per Boulevard Raspail finché arrivo a Odeon. Qui vado a pranzare a Le Comptoir: ottimo bistrot di Yves Camdeborde, si trova vicino alla fermata della metropolitana ed è considerato uno dei migliori ristoranti di Parigi. Il menù è tipicamente francese, la carta dei vini molto completa, i desserts straordinari e la terrazza è molto piacevole in una giornata soleggiata.
Dopo pranzo spesso vado al cinema: nella zona di Opera vi sono sei bellissime sale cinematografiche, e tutte hanno in cartellone i film più attuali. Una cosa che molte persone non sanno è che in Francia tutti i film internazionali sono proiettati in lingua originale con sotto titoli in francese. Un altro punto a favore di questo meraviglioso Paese!
Finito il film siamo arrivati all’ora dell’aperitivo; per questo il mio posto preferito è La Palette, un famoso café su rue de Seine, già recensito in un mio passato articolo, dove non manco di ordinare un bicchiere di Chablis e un piatto di salumi da dividere con gli amici: La Palette è rinomata per avere i migliori salumi di Parigi.
A questo punto, se ho ancora fame, finisco la giornata a Le Germain, un ristorante del gruppo Costes che si trova sulla rue de Buci, molto alla moda e con un’ottima cucina. Sicuramente il posto ideale per cenare con gli amici prima che inizi la nottata!
Sappiamo tutti che la vita al sole è sempre migliore…

 

Ilaria Maria Sofia Gilardini


Potrebbe interessarti anche