Motori

Salvo il Salone italiano dell’auto

Cesare Lavia
16 novembre 2013

SALONI 1

Dopo molte voci che si sono rincorse in seguito alla clamorosa nota ufficiale che annunciava la fine dell’ormai storico appuntamento del Motor Show di Bologna, oggi sono arrivate notizie confortanti. L’Italia non rimarrà orfana di un suo salone dell’auto. A crearlo sarà il padre del Motor Show, Alfredo Cazzola, l’ex patron che per ventisette anni ha curato le edizioni della manifestazione, portandola a livelli internazionali. Sarà un salone tutto nuovo. La città scelta è Milano e il periodo sarà di fine dicembre. Il «Milano Auto Show», questo dovrebbe essere il nome definitivo, si svolgerà presso la fiera milanese di Rho, interessando anche le piazze di Milano e il Circuito dell’Autodromo Nazionale di Monza. La manifestazione si terrà dall’11 al 21 dicembre, a partire dal 2014, dunque pochi mesi prima dell’inizio di Expo 2015, quando gli occhi del mondo saranno ormai tutti puntati su Milano e sull’Italia. Passione ed entusiasmo saranno le armi usate per combattere un periodo storico non propriamente favorevole al mondo dell’auto.

SALONE 2

Grande attenzione sarà inoltre rivolta al design, all’ambiente, alla mobilità sostenibile e soprattutto alla tecnologia, perché l’auto è un prodotto molto vicino all’industria digitale. Pertanto l’information e communication technology consacreranno la sua definitiva unione con l’automobile, in un salone multimediale che sarà allineato ai tempi dell’era digitale. La speranza è che queste importanti premesse siano colte dalle case automobilistiche, che dovranno in primis crederci per poi investire e partecipare numerose garantendo il successo dell’iniziativa.

Cesare Lavia


Potrebbe interessarti anche