I nostri blog

Sanremo 2011. E non mi venite a dire che vi interessano le canzoni!

staff
18 febbraio 2011

Non mi interessavo al Festival di Sanremo da…mah, credo da quando ho cominciato a sviluppare il senno (da molto presto, modestamente); ma quest’anno, quest’anno non potevo esimermi, quello della coppia Belen-Canalis sarebbe stato l’Anno, capite?

Premesse: Corona che, su TuStyle dell’8 febbraio, afferma che Belen è “la donna più preparata del mondo dello spettacolo” (oddio), che è intelligente (il minimo, credo), che è colta (non esageriamo), che sa cantare e ballare (beh, se ambisci a fare la presentatrice e attrice e donna di spettacolo, gioia!).
Elisabetta Canalis osteggiata a destra e a manca perché incapace a fare tutto, perché famosa in quanto fidanzatina d’America (perché George È l’America), perché valutata da sempre in quanto tette e in quanto natiche e basta.
Motivi, questi, per i quali tanti, ma proprio un sacco di individui, hanno ritenuto la presenza delle due sul palco dell’Ariston indegna (e un pochino anche io, devo ammetterlo).
Prima serata. Intanto, gli abiti (perché mica stiamo qui a pettinare le bambole!): Atelier Versace per la Canalis, Alberta Ferretti per la Rodriguez; lunghi, come si conviene per una prima, ricercati quanto basta, eleganti, mai esasperati nei colori, nei decori. Belli.
Poi, però, questi vestiti li devi saper portare, mica camminano da soli?
Belen mi ha sorpreso (io, gallina prevenuta e invidiosa), mi è sembrata donna, con un portamento signorile, con la falcata importante, la voce calda, la cadenza argentina (che ha sempre il suo perché), le parole misurate e poi s’è messa a ballare il tango con Miguel Angel Zotto e allora l’abbiamo promossa (Corona, dai, mi sa che devo darti quasi ragione, nonostante ti detesti).
La Canalis? Un palo della luce. Spento. Rigida che manco mia mamma quando papà la invita a fare due salti in pista (scusa, mamma).
Elisabetta i due salti li ha pure fatti davvero, quando ha ballato (per dire) con Morandi sulle note del twist più famoso della storia del cinema, omaggiando Mia Wallace/Uma Thurman in Pulp Fiction (Uma, dall’altra parte del mondo, sarà svenuta, si sarà ripresa e poi sarà svenuta di nuovo per il colpo!).
Ma Elisabetta non danzava armonicamente sul palchetto di Striscia? Allora forse si è dimenticata come si fa?
Oppure quelli non erano balletti ma colpi di isteria.. Luca e Paolo (sublimi) l’hanno CANZONata tutto il tempo (Eli, se però fornisci materiale!).
Attendiamo miglioramenti (da Betta) e vi faremo sapere.

>P.S. Durante la seconda serata, a un certo punto hanno inquadrato la sorella di Belen, Cecilia, che mentre applaudiva masticava una gomma a mò di ruminante (manco la bocca chiusa, per la miseria!). Dunque, Belen, potresti somministrare a tua sorella le nozioni di galateo che evidentemente hai appreso anche tu? Ti ringrazio col cuore.

La ScoMODAmente


Potrebbe interessarti anche