People

Sanremo 2017: che la kermesse abbia inizio

Flaminia Scarpino
8 febbraio 2017

A dare il via alla 67° edizione del Festival di Sanremo è Tiziano Ferro, con un commuovente omaggio a Luigi Tenco, scomparso 50 anni fa: molto emozionante la sua interpretazione di “Mi sono innamorato di te“. Salgono poi sul palco dell’Ariston uno scoppiettante Carlo Conti, in un elegantissimo completo Ferragamo, e Maria de Filippi, vestita in Givenchy by Riccardo Tisci.

Aperto il sipario, si esibiscono Giusy Ferreri e Fabrizio Moro, seguiti da un bellissimo dallo sguardo di ghiaccio: è Raoul Bova il primo ospite della serata.

La kermesse continua e il palco dell’Ariston, dopo l’esibizione di Elodie, in un periodo così complicato per l’Italia non poteva non omaggiare i Corpi di salvataggio che oggi più che mai rendono orgogliosi il nostro Paese.

Tra psichedelici giochi di luce e la magia dell’orchestra cantano poi Lodovica Comello, fasciata da un elegante abito nude firmato Vivetta, Fiorella Mannoia, in un completo strong, e Alessio Bernabei. Ma a conquistare la scena è la satira di Maurizio Crozza, che da Salvini alla Raggi non ha risparmiato nessuno!

Ritorna a sorpresa Tiziano Ferro, questa volta accompagnato da Carmen Consoli che – nonostante il vestito da educanda – è stata formidabile nel duetto con il cantante.

Dopo l’entrata trionfale di Al Bano, giunto ormai al suo quindicesimo Festival, e di Samuel, ex componente dei Subsonica, entrano due ospiti d’eccezione: l’elegante Paola Cortellesi e Antonio Albanesi, protagonisti di un inaspettato duetto.

Tra la canzone di Ron e il cambio abito di Maria de Filippi il Festival non dimentica la giornata contro il bullismo e invita sul palco Giorgio e Francesca, paladini dell’associazione “Mabasta”.

E se pensavamo che Clementino avesse già scaldato il palco con il suo spirito partenopeo ci siamo sbagliati di grosso: a far ballare tutto l’Ariston è stato il caliente Ricky Martin, più in forma che mai!

Sulla strada della conclusione della prima serata l’esibizione di Ermal Metal, la testimonianza contro il cyberbullismo di  Diletta Leotta – scesa dalle nuove scale scomponibili in un completo decisamente troppo scollato per l’argomento di cui ha parlato -, l’imitazione di Bob Dylan e il magico incontro di Raoul Bova e Rociò Munoz Morales, favolosa nel suo abito firmato Francesco Scognamiglio.

Dopo una scatenata esibizione dei Clean Bandits è il momento della temuta classifica, che ha visto Ron, Giusy Ferreri e Clementino a rischio eliminazione.


Potrebbe interessarti anche