People

Sanremo 2018: 5 cose da sapere sul Festival

Cecilia Dardana
12 gennaio 2018

Manca ormai meno di un mese al via del Festival di Sanremo, in programma dal 6 all’11 febbraio, nella splendida cornice del Teatro Ariston. Quest’anno la città dei fiori ospiterà la sessantottesima edizione, che vedrà 20 cantanti in gara, tanti ospiti e anche qualche novità.

La musica, come sempre, è al centro di tutto: il cast è variegato, anche se le donne in gara sono solo quattro; è scarsa la rappresentanza dei talent (solo Noemi, Annalisa e i The Kolors); ed è rimasto escluso anche il rap, deludendo chi si aspettava una rappresentanza ben consistente del nuovo cantautorato italiano.

Ma ora che siamo prossimi al kick-off, scopriamo insieme 5 cose da sapere sulla prossima edizione del Festival di Sanremo!

1- Direttore artistico e conduttore di quest’edizione sarà Claudio Baglioni. Ma il cantautore romano ha da subito ha dichiarato che non sarà da solo sul palco dell’Ariston. Al suo fianco, Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino. “Sul palco porterò musica e parole” ha detto Baglioni per presentare la sua edizione del Festival. Musica al centro quindi, con ospiti “parlanti”. Via quindi le eliminazioni durante la gara, proprio per lasciare che la musica sia protagonista, con brani anche più lunghi del solito (possono durare fino a 4 minuti). “Sto affrontando qualcosa che è più grande di me e ne ho paura” ha detto, ma si è sentito in dovere di accettare “non farlo sarebbe stato uno smacco personale”.

2- Annunciati i venti nomi in gara, tra “vecchie glorie” e grandi autori, scelti da Claudio Baglioni e il suo team, che hanno voluto consapevolmente puntare sull’aspetto autoriale della canzone. I nomi: Roby Facchinetti e Riccardo Fogli, Nina Zilli, The Kolors, Diodato e Roy Paci, Mario Biondi, Luca Barbarossa, Lo Stato Sociale, Annalisa, Giovanni Caccamo, Enzo Avitabile e Peppe Servillo, Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico, Renzo Rubino, Noemi, Ermal Meta e Fabrizio Moro, Le Vibrazioni, Ron, Max Gazzè, Decibel, Red Canzian, Elio e le Storie Tese. Sono soddisfatto della lista, anche se avrei voluto far durare il Festival due settimane. Ho chiamato personalmente gli artisti che ho dovuto lasciare fuori”. Un cast musicalmente variegato in cui spicca l’assenza del rap. “Non abbiamo ricevuto tante proposte in tal senso. Se avessi avuto più tempo avrei cercato di invitarli” commenta Baglioni. Si nota anche la differenza del numero di donne in gara, solo 4: “È una mancanza statistica, non è stato un calcolo”.

3- Tanti gli esclusi che, il giorno dopo l’annuncio dei Big in gara, non hanno esitato a esprimere il loro rammarico sui social. Da Morgan a Loredana Bertè, da L’Aura a Gatto Panceri: quest’anno il Festival lo guarderanno dal divano di casa.

4- Tra le poche cose che restano ancora da scoprire ci sono i super ospiti, che verranno svelati solo alla fine, qualcuno addirittura in corsa. Ma i nomi più importanti iniziano a trapelare. Fra i big internazionali che potrebbero calcare quest’anno il palco dell’Ariston ci sono Sting e Liam Gallagher. Le trattative sembra siano ancora in corso, ma la loro presenza sarebbe quasi certa. A una condizione, come ha spiegato Baglioni martedì in conferenza stampa, che vengano per omaggiare la canzone italiana. Nessuna passerella personale, quindi, ma tanta voglia di mettersi in gioco. E un altro splendido omaggio a Sanremo ci sarà con Laura Pausini, anche lei, pare, sicura.

5- Nessuna star hollywoodiana, invece, come ormai era consueto da anni. “Ho chiesto di fare a meno di attori hollywoodiani – ha fatto sapere Baglioni – Non hanno mai portato grande artisticità e non corrispondono alla mia idea di Festival”.


Potrebbe interessarti anche