Sanremo: festival in ritardo, si lavora a pieno ritmo

staff
24 dicembre 2011

L’anno scorso a quest’ora era quasi tutto pronto. Le canzoni furono addirittura annunciate il 20 dicembre: il Festival di Sanremo è in ritardo e si lavora a pieno ritmo per mettere a punto il festival 2012. Un’ edizione che punterà sul ritorno del ‘capitano’ Gianni Morandi, affiancato da Rocco Papaleo e dalla bella Tamara Ecclestone (anche se sono previste altre presenze femminili). Ma che soprattutto vivrà nell’attesa dell’arrivo del carismatico e imprevedibile Adriano Celentano, che già infiammò il festival 2004 targato Tony Renis.

A debuttare all’Ariston sarà Rocco Papaleo. Attore, regista, compositore e cantautore, dal 14 al 18 febbraio affiancherà Morandi sul palco. Al cinema con l’ultimo film di Pieraccioni, sta girando l’Italia con ‘Una piccola impresa meridionale’ che arriverà al Teatro dell’arte di Milano dal 2 al 4 marzo 2012. Al festival ”cercherò di essere divertente, magari riesco pure a cantare una canzoncina”, ha detto l’attore lucano che avrà un po’ il compito di colmare il vuoto lasciato dalla coppia rivelazione dell’anno scorso, Luca&Paolo (che però dovrebbe tornare sul palco la prima sera per un saluto). L’ex Molleggiato pare che avrà carta bianca e che farà incursioni impreviste in scaletta, per buona pace dei vertici Rai (e ancor più a vantaggio dei dati Auditel).
Quest’anno ci saranno 14 big in gara ma alla finale ne accederanno solo 10, e il giovedì la serata sarà dedicata alla canzone italiana con duetti tra grandi artisti italiani e stranieri. Il vincitore della scorsa edizione, il prof. Roberto Vecchioni, dopo aver ammesso: ”ho avuto un gran culo l’anno scorso, la canzone era bella ma anche un po’ furba”, non ha voglia di sfidare ancora la fortuna. Discorso a parte per Lucio Dalla. Morandi, dopo il no del collega-amico a far parte dei Big in gara, secondo indiscrezioni pare stia ancora insistendo per tentare di convincerlo. Il ‘capitano’ ha intanto ricevuto l’autocandidatura di Syria, gia’ quattro volte in gara (’96, ’97, 2001 e 2003).
Tra i Big poi sarebbero stati invitati Eugenio Finardi e il cantautore Pacifico, già a Sanremo nel 2004 e autore per moltissimi artisti come Nannini, Mina, Celentano, Vanoni, Bocelli e Samuele Bersani. Quest’ultimo era arrivato quinto al festival nel 2000 con la bellissima Replay. Chissà che il cantautore bolognese molto amato da Morandi non riesca a fare il bis. Probabile anche il ritorno di Francesco Renga, vincitore del festival nel 2005 e per il quale si ipotizza una collaborazione con Omar Pedrini, suo vecchio compagno dei Timoria. Non ci sarà invece il trio Toto Cutugno-AlBano-Tozzi. Tra i possibili altri Big, gli Afterhours, i Marlene Kuntz, Nina Zilli, Nek, Fabio Concato, Noemi ed Emma, seconda in coppia con i Modà l’anno scorso e ora desiderosa di tornarci da sola. Da ‘Amici’ potrebbe arrivare all’Ariston anche la vincitrice morale dell’edizione 2011, Annalisa, molto apprezzata da Morandi e dal direttore artistico Gianmarco Mazzi.
E i Giovani? Potranno postare i loro video e le loro canzoni su Facebook, fino al Sanremo Social Day, il 12 gennaio, quando fra tutte le proposte saranno scelti i 6 artisti giovani che si aggiungeranno ai 2 usciti da Area Sanremo. Intanto, dopo il sollievo per la tanto agognata firma della convenzione Rai-Comune di Sanremo (che prevede un taglio di 6 milioni di euro), anche il Consiglio comunale della cittadina ligure ha rinnovato per altre tre anni la convenzione con l’Ariston per lo svolgimento del Festival. E così il Comune per l’affitto del celebre teatro spenderà 860 mila euro nel 2012; 930 mila nel 2013 e poco più di un milione nel 2014. La Convenzione prevede un risparmio per il Comune del 40%, pari a circa 500-600 mila euro. E, in tempi di crisi, non è poco.

 

Fonte: Ansa