News

Schiaparelli entra nell’empireo dell’haute couture

Clarissa Monti
5 gennaio 2017

Schiaparelli

Schiaparelli risorge come l’araba fenice: la storica griffe è stata ufficialmente ammessa nel novero delle Maison di haute couture dalla Chambre syndicale de la haute couture, parte della Fédération française de la couture, du prêt-à-porter des couturiers et des créateurs de mode.

Il prestigioso titolo di “grand couturier”, attribuito esclusivamente ad una cerchia ristretta di case dal Ministero dell’Industria francese, consacra così all’empireo della moda il marchio fondato nel 1927 da Elsa Schiaparelli, costretto a chiudere i battenti nel 1954 e rilanciato a partire dal 2013 da Diego Della Valle.

Accanto alla Maison – che dal 2015 è timonata dal designer Bertrand Guyon – nel registro figurano nomi del calibro di Chanel, Christian Dior, Givenchy, Jean Paul Gaultier, Maison Margiela, Armani, Elie Saab, Versace, Valentino, Giambattista Valli e Alexis Mabille. Contestualmente è stato registrato anche il marchio della stilista Julien Fournié.


Potrebbe interessarti anche