News

Scoppia la polemica per il casting delle “vergini”

staff
1 giugno 2011

Fa tanto parlare di sé lo Street Casting organizzato da Fracomina, che si è tenuto oggi a Milano.
Il web impazza e i commenti si sprecano, in particolare su uno dei requisiti richiesti per partecipare all’evento: essere vergine. Va da sé che l’idea suona per molti come un’aberrante cancellazione di anni di conquiste femminili. La curiosità poi è lecita: come farà la giuria a verificare il possesso del requisito?
Dalle polemiche, inevitabili, l’azienda si difende così: “Abbiamo lanciato un casting in rete per selezionare i volti della prossima campagna pubblicitaria. Nel testo di reclutamento abbiamo inserito tra i criteri di selezione la ricerca di una donna dalla personalità forte e decisa, intraprendente, testarda ed anticonformista: una donna vera, contemporanea e possibilmente vergine” spiega Ferdinando Prisco, Amministratore delegato della Pfcmna, titolare del marchio di abbigliamento femminile. E sulla polemica scoppiata in rete taglia corto: “Ne prendiamo atto, respingendo fermamente qualsiasi accusa di discriminazione o mancanza di rispetto per la figura della donna, né accettiamo il giudizio di chi vede in questa scelta una strumentalizzazione al servizio del marketing”.

 

Fonte: Il Salvagente


Potrebbe interessarti anche