Leggere insieme

Segreto di famiglia

Marina Petruzio
12 giugno 2016

Segreto di famiglia - cover

Segreto di famiglia è un altro divertentissimo racconto sulla vita quotidiana dell’infanzia e i suoi risvolti scritto e illustrato nel 2014 da ISOL per Logos edizioni.

È vero, mamma giraffa, nonno elefante, sorellina leone, ognuno col suo verso sino a che sei piccolo è divertente, se poi li trovi solo nelle pagine di un libro allora ancor di più, anzi meglio! Perché se svegliandoti una mattina te li trovassi lì in cucina che preparano la colazione…bè qualcosa in te cambierebbe.

Il risveglio è sempre un momento particolare, a volte e per alcuni sempre è lento e problematico, mentre per altri è veloce e pronto alle sfide del quotidiano. Ma per tutti è un momento di ripresa di contatto con sé stessi, col proprio spazio, con l’intima cuccia che è casa.

E sino a qui nulla da dire. Magari ci si è svegliati un po’ prima del solito e si procede orseggiando tra i corridoi di casa, arruffati e sbadiglianti, seguendo i suoni e gli odori che caratterizzano quel particolare momento della giornata. Suoni e odori che ti portano dritta dritta al loro cuore: la cucina.

Isol Mamma porcospino

E qui, un bel mattino scopri, arrivandoci di soppiatto, che tua mamma, la tua mamma…ha un segreto. Un segreto al quale non sei preparata, un segreto che non sai se celato anche al papà o a tuo fratello o se entrambi ne sono i custodi. Perché nella realtà la mamma è un appuntito, spinoso, ispido…porcospino!

Lontane le care sembianze, i capelli ben pettinati e legati dolcemente, la bella bocca truccata, le orecchie adorne di gioielli, il bel vestito a fiori, la mamma appare ora per quel che è: un selvaggio porcospino con capelli che sparano da tutte le parti, appuntiti come aculei veri, senza trucco e con quella vestaglia poi…

Così dubbi amletici cominciano ad assalirti: sarò anch’io così? Eh sì, lo hai visto anche tu nello specchio: capelli sparati da tutte le parti, anche i tuoi! E quando dovrò cominciare a usare tutte quelle creme, spazzole, fermagli come quelli che stanno sul ripiano nel bagno della mamma? E poi anche gli altri saranno così o solo la mamma o solo io per discendenza?

Ecco che una giornata di calma e una notte passata a casa dell’amica del cuore tra gente normale può calmare i nervosismi scatenati da così tante emozioni e riflessioni.

Allora via a casa di Elisa, che ha quella bella mamma con i capelli biondi e mossi, così elegante!

Serata allegra giochi, chiacchiere e poi a letto, sveglia all’alba per stirare tutta quella massa di indomabili capelli da porcospino e finalmente pronta, carina, carina, via, in cucina dove…Ah! Un orso!

Isol Famiglia orso

Un altro ottimo albo, ironico, inquietante quanto rassicurante nel finale: tutte le famiglie hanno un segreto e questo segreto è che ogni famiglia è valida, diversa, porcospino o orso, ma nella sostanza famiglia.

Un albo visto ad altezza bambino, dove tutto si svolge lì, in quella cornice che è la doppia pagina senza cambi di prospettiva, senza altre logiche se non quella di osservare con occhi spalancati su ogni possibilità, quegli occhi così tipici nell’infanzia di Isol, un segno minimo caricato della massima espressività emotiva, sgranati per curiosità o spavent,o e sempre attivi sul mondo circostante e su questi alieni adulti così misteriosi da cambiar sembianze nell’arco di una notte! In un’alternanza di situazioni che vanno dal quieto al rassicurante, fino al concitato e spaventoso…ma solo per finta.

L’albo si conclude, in ultima pagina, come un vero albo fotografico: cinque scatti, ritratti di cinque famiglie presi alle 6 del mattino: ci sono gli Spinosa, gli Orsini, i Leonardi, gli Aquilani e…tu a che famiglia appartieni?

 

Segreto di famiglia
di e illustrato da ISOL
www.isol-isol.com.ar
Tradotto: Valentina Vignoli

Edito: Logosedizioni
www.logosedizioni.it
Collana: Illustrati

Euro: 14,00
Età di  lettura: dai 5 anni


Potrebbe interessarti anche